Home NOTIZIE LOCALI Roma, pubblicizzava on line fuochi d’artificio illegali: 500 botti sequestrati

    Roma, pubblicizzava on line fuochi d’artificio illegali: 500 botti sequestrati

    Ultimo aggiornamento 13:52

    Sequestrati dalla Polizia oltre 500 fuochi d’artificio illegali a Roma. Gli agenti nelle scorse settimane avevano svolto un monitoraggio di alcuni siti internet e social network, dove venivano offerti in vendita prodotti pirotecnici. L’attenzione si è focalizzata su un uomo residente al Prenestino che pubblicizzava i propri prodotti con foto, con le quali mostrava batterie di fuochi, petardi di grosse dimensioni e cipolle confezionate in modo artigianale, messi in vendita a prezzi vantaggiosi rispetto a quelli del mercato legale, il tutto acquistabile senza alcuna formalità.

    Dopo aver individuato il sito dove si realizzavano le compravendite, gli agenti si sono appostati e hanno notato la presenza di due persone che si scambiavano un cartone con all’interno numerosissimi fuochi illegali. Altri sono stati trovati nell’auto ed un altro ingente quantitativo nel garage della casa dell’uomo.

    Il materiale sequestrato è stato sottoposto a sequestro penale e, con l’aiuto del personale degli artificieri della Questura, previa campionatura ed autorizzazione dell’A.G., è stato avviato alla distruzione proprio per l’elevata pericolosità degli artifici artigianalmente confezionati e della loro instabilità, mentre il soggetto che li deteneva è stato denunciato per detenzione e vendita abusiva di materie esplodenti.