Home CRONACA CRONACA ITALIANA Roma, sovraffollato e insicuro: chiuso disco bar nel centro storico

Roma, sovraffollato e insicuro: chiuso disco bar nel centro storico

Duecento persone oltre la capienza massima, fumo in sala e uscite di sicurezza inutilizzabili: chiuso Nur Bar in zona largo del Teatro Valle a Roma.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Trevi, diretto da Mauro Fabozzi, hanno effettuato un controllo presso il noto disco bar nel centro storico. Il primo passo fatto dai poliziotti è stato quello di effettuare una ricognizione esterna, che ha consentito di rilevare un gran numero di persone che stazionavano al di fuori del locale invadendo anche la strada. L’attività, proseguita all’interno dell’esercizio articolato su due livelli, ha consentito di accertare che, intorno alle ore 2.10, circa 400 persone si trovavano nell’area adibita a sala da ballo e ristorazione, nonostante la licenza prevedesse un massimo di 200 clienti.

Numerosi erano gli studenti universitari italiani e stranieri i quali, in spregio della normativa vigente, fumavano nelle sale rendendo l’aria insalubre – molti stazionavano inoltre in prossimità delle uscite di sicurezza rendendole inutilizzabili.

Due degli accessi all’esterno non erano utilizzabili in quanto uno era chiuso a chiave, mentre l’altro era senza maniglione antipanico ad apertura verso l’esterno. Considerata la grave pericolosità della situazione, gli agenti hanno provveduto ad interrompere lo svolgimento dell’attività ricreativa garantendo un ordinato e regolare deflusso degli avventori. In base a quanto accertato, il gestore dell’attività è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i fatti di rilevanza penale ed i locali sono stati sequestrati a scopo preventivo.