Home SPORT CALCIO Roma, Spinazzola punge il Var: “Non si può difendere con le mani...

Roma, Spinazzola punge il Var: “Non si può difendere con le mani dietro”

Ultimo aggiornamento 16:06

#AskSpinazzola, con questo hashtag i tifosi giallorossi hanno potuto porre delle domande a Spinazzola, esterno arrivato in estate dalla Juventus che in questo avvio di stagione sta convincendo piazza e allenatore. Lo stesso Spinzazzola si è anche espresso sul Var, che in questo avvio di stagione sta generando polemiche: “Sono favorevole, ma non eccessivamente. Aiuta in certe situazioni come il fuorigioco. Il fallo di mano di De Ligt, che poverino sembra avere la calamita, non è mai rigore. Sono spizzate imprevedibili. Non si può difendere con le mani dietro. È diverso se il braccio è largo. Sembra che appena la sfiori col mignolo sia rigore, ma non è calcio questo”.

Su Fonseca: “Quando perdi vedi gli errori che hai fatto e quando vinci lo stesso. Si parla sempre di una linea sottilissima. Se vinci e c’è gioco sei felice e sereno, se perdi e c’è gioco dici di continuare così perché le vittorie arriveranno. Quando ti manca carattere e atteggiamento è un allarme. E’ il nostro gioco. Io Kolarov, Florenzi, Zappacosta e Santon siamo tutti gente con gamba e propensi ad attaccare. Il gioco del mister ci è piaciuto subito. Poi penso alla gara con il Genoa dove tutti dicevano che eravamo squilibrati, ma non era una questione tattica. Serve un po’ di coraggio. Dopo il mister ha voluto correggere delle posizioni e ora siamo più tranquilli in fase difensiva, ma facciamo le stesse cose. Saliamo sia io che Kolarov”, ha concluso Spinazzola.