Home NOTIZIE LOCALI Roma, usava negozio come base per vendere cocaina: arrestato 66enne

    Roma, usava negozio come base per vendere cocaina: arrestato 66enne

    Ultimo aggiornamento 13:40
    Il nascondiglio

    Utilizzava la sua attività commerciale come base per lo spaccio: arrestato dalla Polizia di Stato un 66enne originario di Cagliari. Sequestrati 15.640 euro in contanti e 700 grammi di cocaina.

    E’ stata un’intensa attività investigativa, a far scoprire, agli agenti della Polizia di Stato del commissariato Primavalle, diretto da Tiziana Lorenzo, un’impresa dello spaccio messa in piedi da un 66enne, originario di Cagliari, che utilizzava la sua attività commerciale come base per la vendita di cocaina.

    Gli agenti, insospettiti dal continuo via vai di persone nell’esercizio commerciale e dalla frequenza degli spostamenti del proprietario dal negozio alla sua abitazione e viceversa, anche in orari pomeridiani e serali, hanno deciso di effettuare un controllo più approfondito, insieme ad una unità cinofila della Questura di Roma.

    7 involucri chiusi, con cocaina, sono stati trovati nell’esercizio pubblico, mentre 700 grammi della stessa sostanza insieme a 15.640 euro in contanti erano nascosti nell’abitazione dell’uomo.

    Ingegnoso il nascondiglio ideato dal 66enne. Il denaro e la sostanza stupefacente erano infatti in un vano, assolutamente non visibile a prima vista, in quanto coperto da una piastrella del bagno fissata alla parete con una calamita. All’esito del procedimento giudiziario, per C.S., è stata disposta la custodia cautelare in carcere.