Scontri in Yemen, circa 150 vittime

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Almeno 149 persone, tra cui civili, sono stati uccisi nella città portuale di Hodeidah, nell’ovest dello Yemen, nello spazio di 24 ore di scontri tra forze lealiste yemenite e ribelli huthi. Fonti militari a Hodeidah hanno confermato che tra le vittime ci sono anche sette civili.

    Gli insorti rimasti uccisi durante gli scontri nella notte sarebbero 110, mentre i lealisti che hanno perso la vita sarebbero 32.
    Hodeida, una grande città sulla costa occidentale dello Yemen sul Mar Rosso, è di importanza strategica perché è il punto di ingresso di oltre tre quarti delle importazioni e degli aiuti umanitari internazionali nel paese in guerra.

    L’offensiva delle forze governative su Hodeida è stata lanciata a giugno, ma si è intensificata intensamente dal 1 ° novembre, con un budget di almeno 592 morti finora (460 ribelli, 125 fedelissimi e 7 civili), secondo fonti militari e mediche.