Home ATTUALITÀ Scuolabus, tutte le regole da seguire: cosa cambia

    Scuolabus, tutte le regole da seguire: cosa cambia

    Ultimo aggiornamento 10:38
    Trasporti Scuolabus

    La scuola riparte, l’incontro tra governo e comitato tecnico scientifico ha portato alla fumata bianca. Molte regioni riapriranno i cancelli il 14 settembre, altre dopo. Gli alunni sono pronti a riprendersi le aule dopo mesi di chiusura. Banchi rinnovati e mascherine all’interno dell’istituto (non in classe). Così riparte la nuova scuola.

    Sciolto anche il nodo relativo ai trasporti, per cui è stata varata una linea guida. Tornano, infatti, anche gli scuolabus. E anche in questo caso con alcune differenze rispetto al passato. Le più significative: i genitori dovranno misurare la febbre dei propri figli prima di farli salire sul mezzo. Nel caso in cui la temperatura superasse i 37 gradi sarebbe vietato il trasporto. Stessa cosa se il bambino è stato in contatto con un positivo nei 14 giorni precedenti.

    Scuolabus, le nuove regole

    La capienza massima degli scuolabus sarà dell’80%. Se invece il viaggio dura meno di 15 minuti il mezzo potrà essere riempito completamente. “Per il settore del trasporto scolastico dedicato trovano applicazione le seguenti misure specifiche – si legge nelle linee guida sul trasporto scolastico – E’ necessario procedere all’igienizzazione, sanificazione e disinfezione del mezzo di trasporto almeno una volta al giorno. E’ necessario assicurare un’areazione, possibilmente naturale, continua del mezzo di trasporto e mettere a disposizione all’entrata appositi detergenti per la sanificazione delle mani degli alunni”.

    Ancora: “La salita degli alunni avverrà evitando alla fermata un distanziamento inferiore al metro e avendo cura che gli alunni salgano sul mezzo in maniera ordinata, facendo salire il secondo passeggero dopo che il primo si sia seduto. Per la discesa dal mezzo dovranno essere seguite procedure specifiche per cui dovranno scendere, uno per uno, evitando contatti ravvicinati, prima i ragazzi vicino alle uscite, gli altri avranno cura di non alzarsi dal proprio posto se non quando il passeggero precedente sia sceso e così via”.