Home ATTUALITÀ SOS Italia, l’app per combattere il Coronavirus: cos’è, come funziona e come...

SOS Italia, l’app per combattere il Coronavirus: cos’è, come funziona e come si scarica

Ultimo aggiornamento 10:14

Arriva SOS Italia, vale a dire l’app per frenare e contrastare il coronavirus in Italia. Che cos’è? Di cosa si tratta e come funziona, e soprattutto, quando arriva per davvero?

Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’applicazione che si sta mettendo a punto per aiutare gli italiani a contrastare il coronavirus.

SOS Italia: come effettuare il download su smartphone Android e iPhone

Chiamata SOS Italia, l’app che combatte il Coronavirus, e potrebbe essere disponibile a giorni. Come funziona?

Ci si deve autenticare al servizio con lo Spid o con nome, cognome e dati anagrafici, e a quel punto l’app può essere usata per comunicare alle autorità la propria condizione di salute o per compilare auto dichiarazioni da mostrare alle forze dell’ordine in caso di spostamenti.

L’uso delle più avanzate tecnologie per frenare la diffusione del coronavirus in Italia è un percorso che da tempo ormai in tantissimi chiedono a viva voce.

Una volta appurati quali possono essere i confini da attenzionare intorno alla privacy dei cittadini, l’uso di strumenti come le App per gli smartphone può  rivelarsi basilare non solo a dare comunicazioni e limitare la distanza tra la popolazione e la burocrazia dell’apparato sanitario, ma anche a tracciare l’evoluzione dell’epidemia.

A questo serve SOS Italia, una nuova app in fase di sviluppo presso Aidr che sarà scaricabile tra pochi giorni sugli smartphone Android e iOS.

A SOS Italia si può arrivare facilmente con il proprio Spid o con metodi più facili come gli account Google o Facebook, o il proprio numero di cellulare; in questi ultimi casi all’app vanno forniti altri dettagli come nome, cognome e dati anagrafici su residenza e domicilio, corredati di codice fiscale.

Una volta autenticati al sistema, si accede a un pannello di controllo dal quale sono disponibili diverse funzioni.

Innanzitutto è possibile comunicare all’app la propria condizione rispetto al virus: attraverso un semplice questionario gli utenti possono specificare se sono affetti dai primi sintomi, se sono già risultati positivi al COVID19 o se si trovano ricoverati, o in isolamento obbligatorio o preventivo.

aggiornamento ore 00,55

Con questa App le autorità possono monitorare le persone già infette o a rischio, migliorando i lavori di prevenzione e diagnosi riducendo i rischi dei dati sottostimati.

L’app garantisce anche di generare in modo automatico autodichiarazioni per gli spostamenti, già compilate con i propri dati; le informazioni inserite generano un QR code che si può mostrare alle forze dell’ordine che in questi giorni effettuano i pattugliamenti.

aggiornamento ore 7.41

Non mancano sezioni aggiuntive, come quella relativa agli Avvisi ai cittadini, che riunisce tutte le comunicazioni ufficiali sul coronavirus e delle disposizioni normative. In più nella sezione Notizie e aggiornamenti si può accedere ai bollettini della protezione civile e anche a consigli sulla prevenzione e alle Domande e le informazioni utili così come anche i chiarimenti per non imbattersi nelle bufale e fake news dalle quali diffidare.

SOS Italia: monitorare spostamenti utenti, e ricostruire catena dei contagi. Ecco da quando scaricarla

Secondo gli sviluppatori l’app dovrebbe permettere di monitorare gli spostamenti degli utenti, rendendo semplice alle autorità risalire alla catena di contagi di eventuali contatti positivi e avvisare i cittadini ignari di essere a rischio.

Ma quando si potrà usare? Prima di averla a propria portata di mano serviranno ncora alcuni giorni: nel comunicato diffuso oggi si afferma che SOS Italia “potrà essere disponibile per i cittadini già due settimane dopo l’avvio del progetto, con le prime funzionalità già in una settimana”.

aggiornamento ore 10.12