Home POLITICA ECONOMIA Taglio Iva, Conte: “Serve taglio consistente per rilanciare economia”

Taglio Iva, Conte: “Serve taglio consistente per rilanciare economia”

Ultimo aggiornamento 09:33
Giuseppe Conte

Taglio dell’Iva, il governo tira dritto per la sua strada e l’ipotesi diventa di giorno in giorno più concreta. Il Premier Conte è tornato a ribadire la necessità di una misura d’impatto come questa per dare un impulso all’economia, tracciando la rotta nella sua maggioranza.

Taglio Iva 2021, il progetto di Conte per il rilancio dell’Italia. Di quanto, a quanto ammonta, ecco la proposta

“Un taglio dell’Iva consistente sarebbe un boost per l’economia” ha detto Conte, riportato dal Corriere della Sera. Il premier sottolinea il perché si pensa di privilegiare i consumi, rispetto ai lavoratori, per i quali “il governo ha già provveduto in quella direzione. Abbiamo stanziato 5 miliardi per il cuneo fiscale a vantaggio proprio dei lavoratori. Grazie a questo dal primo luglio 16 milioni di lavoratori avranno più soldi in busta paga. Da settembre verrà abolito, a beneficio di tutte le famiglie, il superticket per le prestazioni sanitarie“.

Sul taglio dell’Iva, ad ogni modo, ci sono anche opinioni contrarie come quella di Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia. “Serve una visione complessiva, un piano ben costruito e non solo a breve termine” aveva detto Visco. Sostegno invece dalla Lega di Matteo Salvini: “Secondo me la flat tax è la soluzione migliore, però se si parla di taglio delle tasse ben venga, a me interessa che i cittadini paghino di meno“.

A metà fra approvazione e contrarietà invece il leader di Italia Viva Matteo Renzi che ha detto: “Io sono per abbassare le tasse. La riduzione dell’Iva ha un senso, aiuta i consumi, però deve essere per sempre, non può essere per tre o quattro mesi. Una complicata riduzione dell’Iva che, alla fine, ti fanno magari soltanto uno o due euro di sconto è più complessa“.