Home POLITICA ECONOMIA Tasse universitarie anno Accademico 2020/2021: no tax area, non si paga. Altre...

Tasse universitarie anno Accademico 2020/2021: no tax area, non si paga. Altre riduzioni e agevolazioni

Ultimo aggiornamento 11:15

A Settembre gli studenti universitari sanno di dover fare letteralmente i conti con le iscrizioni e le tasse per entrare nel mondo accademico: e tra moduli, procedure e modelli e documentazioni spesso si genera confusione.

In base alle tasse universitarie, per procedere occorre compilare il noto modello ISEE 2020 che in dettaglio fa riferimento alle esenzioni e riduzioni: ecco che risulta strategico e fondamentale scoprire come si fa ad accedere alle agevolazioni previste dalla famigerata no tax area e dagli Atenei per il 2020/2021.

Tasse universitarie,anno Accademico 2020/2021: no tax area, cos’è

In relazione alle novità introdotte in vista dell’avvio dell’Anno Accademico 2020/2021 non è previsto alcun pagamento delle tasse universitarie per chi si colloca nella no tax area, in caso di possesso dei requisiti di merito e di un ISEE di importo non superiore a 20.000 euro. Per gli studenti con ISEE fino a 30.000 euro, è invece indicata la riduzione del contributo annuale, dall’80% e fino al 10%.

Ogni Ateneo potrà optare per la strategia di estendere le soglie per l’esenzione totale o la riduzione delle tasse universitarie. Per tutti i dettagli, si consiglia quindi di prendere visione del regolamento dell’Università di proprio interesse.

Il modello ISEE è per tutti il parametro utilizzato per arrivare a ottenere riduzioni o esenzioni delle tasse universitarie, e la sua presentazione è quindi cruciale. Il parametro dell’ISEE è anche quello scelto ai fini dell’accesso all’esonero totale che, per effetto del decreto MIUR del 26 giugno, spetta nel 2020 fino al limite di 20.000 euro.