Un F12 da sparo

    Ultimo aggiornamento 00:00
    luce scarico traversino
     
    Per un F12 da “sparo”!
    Ciao Pier,mi chiamo Matteo e possiedo un Malaguti F12 del ‘96 trasformato a liquido elaborato con un kit Top Performances TPR spinotto 10 mm,albero motore a spalle piene,

    trasmissione completa Over Range, rapporti primari 13/44, molla di contrasto gialla. Per quanto riguarda la marmitta, ho optato per una Roost specifica per 70 cc. Per l’alimentazione vorrei montare il carburatore girato verso la ruota posteriore e carburatore Dell’Orto PHBG 21. Ho montato un ammortizzatore Doppler da 315 mm cercando di fare lavorare il motore più in piano possibile. Ho poi montato una pompa maggiorata SSP con dissipatore di calore. A questo punto pensavo di modificare il gruppo termico: cosa mi consigli? Altri consigli per migliorare le prestazioni?? Per ora centralina e accensione Euro0 sono di serie: cosa posso fare? 
    Matteo
     
    La Roost produce molte marmitte per motori Yamaha Minarelli e, non sapendo di quale si tratta, è difficile esprimere un parere relativo alla correttezza dell’abbinamento col tuo cilindro. 
    Per elaborare il tuo cilindro occorre avere una marmitta con diametro interno del collettore di scarico pari a 28 mm (con una da 25 mm ed una preparazione estrema, andresti a detonare immediatamente e lamenteresti problemi di allungo) e sostituire l’albero motore con gabbia a rulli da 10 mm con una da 12 mm. Altre due soluzioni per evitare di rompere la gabbia sono il montaggio di una gabbia tubolare rinforzata da 10 mm o montare il pistone con spinotto da 12 mm e l’apposita gabbia sottile (commercializzata anche da Stage6). Fatto questo (con una gabbia standard, romperesti immediatamente…), potrai passare alla modifica del cilindro. Per non impazzire il consiglio è di mantenere un diagramma di distribuzione relativamente basso, tenere bassi i travasi e realizzare il profilo superiore della luce di scarico molto piatto, in modo da sfruttare l’effetto blow down utilissimo con i motori ad aspirazione lamellare.
    Come fase non mi allontanerei da 191° di scarico, 125° di travaso primario, 124° il secondario e 122° di controluce. Con un simile diagramma, lavorando sul piano appoggio testa, porterei lo squish della testa originale Top Performances a 0,65 mm. Ti suggerirei di non modificare il carter motore e non modificare il volume dei condotti di travaso: è uno scooter non leggerissimo, avere dei travasi piccoli e con molta velocità di flusso anche ai bassi regimi e un volume del carter ridotto ti aiuterà ad avere un motore sempre pronto e reattivo, soprattutto considerando che utilizzerai un carburatore con diffusore da 21 mm…
    Montare il carburatore girato verso la ruota posteriore ha un innegabile effetto scenico, ma in termini di incremento prestazionale non si ottiene nulla a parità di lunghezza del collettore di aspirazione. Monta il PHBG 21 con il collettore Polini dritto, girato sul motore: il collettore Polini ha il diametro costante e ti aiuterà a mantenere molto alta la pressione della vena gassosa in aspirazione. Crea un buon inserto in resina epossidica all’interno del pacco lamellare che andrai ad utilizzare, senza scalini col collettore.
    I soldi necessari per la modifica del supporto motore investili sul carter ingranaggi con scorrimento su cuscinetti e carter trasmissione Polini con supporto esterno.
    Un radiatore acqua maggiorato, in aggiunta agli originali, chiuderà il cerchio in modo ottimale.
    Per la trasmissione, prova la molla viola per motori Piaggio.
     
    foto:
    La luce di scarico con traversino deve essere modificata in modo da avere la parte superiore piatta. Con questo profilo viene scoperta un’ampia feritoia nella fase iniziale di scarico, con notevoli vantaggi in termini di miglioramento del lavaggio e della propagazione delle onde di depressione.