Un Peugeot X-Fight davvero super

    peugeot x fight
    Ciao Pier, mi chiamo Stefano e ti scrivo da Rieti. Possiedo un Peugeot X-Fight 206 WRC LC del 2004

    attualmente elaborato con gruppo termico MHR Replica 70cc, albero motore Stage6 HPC modificato nel lato trasmissione per montare il variatore Minarelli, cuscinetti Stage 6 SKF C4, gabbia a rulli Stage 6 argentata, impianto di scarico Leo Vince Hand Made 70, centralina ad anticipo fisso racing, aspirazione Stage 6 Oversize Valve (valvola Stage 6 RT con inserto e lamelle Stage 6 in carbonio da 0,35mm), collettore Stage 6 in viton per Piaggio con basetta artigianale in alluminio, carburatore Stage 6 Dell’Orto PHBG 21 DS Racing black edition, filtro Stage 6 Evo Type, trasmissione Over Range Minarelli, cinghia X Kevlar Belt codice 6113148, molla di contrasto verde con Spring Slider Pinasco, frizione Stage 6 Torque Control, campana Stage 6 Wing Cooler, rapporti primari Z 13-35. I carter sono stati preparati nel seguente modo: ho assottigliato il traversino e ho eliminato gli scalini nella zona pacco lamellare, ho creato uno scivolo per i gas in controluce, ho riprofilato la sacca destra con stucco epossidico e sono stati sabbiati. Per quanto riguarda il cilindro le sacche e le camicie sono state raccordate ai carter e sono stati lucidati il condotto di scarico, il cielo pistone e la testa. Ho modificato inoltre anche la scatola rapporti facendo barenare le sedi dei primari per inserire gli astucci a rulli, ho sostituito i cuscinetti originali con altri ad alta scorrevolezza, uso olio per cambi automatici a bassissima viscosità e ho anche eliminato le mollettine di tenuta dei paraoli. Come ti sembra la mia elaborazione? Cosa potrei fare per aumentare ulteriormente le prestazioni? Io avevo pensato di montare un gruppo termico Stage 6 Racing Modular, carburatore Stage 6 PWK 24 RT abbinato al collettore Stage 6 in viton per basette Stage 6 Piaggio/Minarelli adattato e impianto di scarico Roost appositamente calcolata. Cosa ne pensi?
    Stefano
     
    La tua, Stefano, è davvero un perfetto esempio di elaborazione intermedia fatta con cognizione e capacità. Nella tua lettera, però, non hai scritto se sei soddisfatto del tuo motore, delle sue prestazioni e in cosa intendi migliorare.Il motore Peugeot con cilindro verticale, come ben saprai, non risponde alle elaborazioni come un Minarelli, un Piaggio o come lo stesso Peugeot a cilindro orizzontale che, anche se non molto diffuso, è un gran bel propulsore!
    Fatta questa dovuta premessa, però, non è detto che si possa migliorare. Per prima cosa il cilindro: il Modular Stage6 è un ottimo gruppo termico e, correttamente messo a punto, potrebbe darti ottime soddisfazioni. Considerando il tipo di motore, ti suggerirei di non spingerti oltre i 190° di scarico e 124° di travaso con un rapporto di compressione geometrico di 14/1 con un’altezza di squish di 0,75 mm. Il profilo superiore della luce di scarico dovrà essere piatto.
    Per il discorso linea di alimentazione, al pacco lamellare 4 petali abbinerei un collettore di aspirazione corto. Il carburatore non sarebbe più girato verso la ruota posteriore, ma verrebbe montato trasversalmente: in questo modo guadagnerai moltissimo in termini di potenza massima rispetto al collettore di aspirazione lungo. Prova prima questa soluzione con il carburatore originale e poi passa a uno di maggiore diametro: non cambiare troppe cose insieme per non crearti troppe difficoltà e non capire cosa funziona e cosa no.
    Per lo scarico, ti suggerirei di provare prima il LeoVince con questa configurazione: si tratta di un ottimo impianto. Poi, successivamente, potresti puntare su uno Yasuni o su una Stage6: con le artigianali, a meno che il tecnico che le realizza non abbia un’esperienza provata sul motore Peugeot (che è piuttosto problematico dal punto di vista degli scarichi), rischi sempre di non migliorare quanto ti aspetteresti. Anzi…