Home SPETTACOLO Vittoria Belvedere si racconta: “Ho dormito con Kim Rossi Stuart. Momento più...

Vittoria Belvedere si racconta: “Ho dormito con Kim Rossi Stuart. Momento più difficile? La tiroide esplosa e la radioterapia”

Ultimo aggiornamento 14:57

Come ogni pomeriggio ‘Vieni da me’, ha catalizzato l’attenzione dei telespettatori che rendono il programma condotto da Caterina Balivo uno dei più visti della televisione italiana. Nella puntata di oggi martedì 17 dicembre ospite della puntata è stata Vittoria Belvedere che si è raccontata nel corso di una lunga intervista.

Tanti i temi toccati: il lavoro, il fascino dei colleghi e l’amore. Fino ad arrivare alle note dolenti, come la malattia che ha colpito l’attrice che si racconta a cuore aperto senza paura di raccontare i momenti difficili vissuti nel corso della sua vita.

“Mi è esplosa la tiroide sul set”

Durante ‘Vieni da me’ Vittoria Belvedere ha raccontato diversi aneddoti, partendo dal fascino dei colleghi attore, dal quale la Belvedere è sempre stata immune, a parte un’eccezione: “Non ho mai subito il fascino dei colleghi. Ne ho avuti diversi belli, ma non ricordo di aver subito il fascino degli attori, anche se, forse, Kim Rossi Stuart l’ho subito un po’”.

L’attrice racconta poi un curioso aneddoto relativo ad un viaggio con Kim Rossi Stuart: “Io e Kim facemmo un viaggio insieme. Da poco gli era morto il padre mentre io ero stata lasciata da un mio ex fidanzato. Entrambi stavamo vivendo un momento complicato. Eravamo rimasti amici, lui mi chiamò e mi chiese di andare con lui in vacanza in Turchia e partimmo insieme, ma come due grandi amici. In un albergo, c’era una prenotazione sbagliata e dormimmo nello stesso letto, ma io da una parte e lui dall’altra. Se tornassi indietro, probabilmente un pensierino lo farei”.

L’attrice svela poi un periodo difficile della sua vita: “Il momento più difficile è stato quando ho sofferto di ipertiroidismo. In quel periodo ho scoperto di essere incinta e sul set, poi, mi è esplosa la tiroide. Mi sono operata, ho fatto anche radioterapia ed oggi il più bel ricordo di quel momento è mia figlia Emma”, ha concluso Vittoria Blvedere.