Home SPETTACOLO X Factor 2021, giudici e nuove regole: le novità

X Factor 2021, giudici e nuove regole: le novità

THE X FACTOR: Logo.

I riflettori si accendono sul nuovo X Factor 2021. Il talent show di Sky torna a settembre con una nuova stagione. Tra conferme e rivoluzioni. Le novità saranno tante, ma le facce le stesse, almeno quelle dei giudici. Sono confermati i quattro della passata stagione: Emma, El Raton, Manuel Agnelli e Mika.

Come noto, a condurre la nuova edizione di X Factor, non sarà Alessandro Cattelan, ma il giovane Ludovico Tersigni, attore noto soprattutto per il suolo in Skam, adattamento italiano della serie televisiva andata in onda per la prima volta in Norvegia. Cambiano anche le regole: stop a divisioni in categorie, ad ogni giudice verranno assegnati i concorrenti in base alle affinità artistiche di ciascuno.

Addio quindi a over, under donne e uomini e gruppi. Tutti i concorrenti potranno gareggiare nella stessa squadra, formata dalla direzione artistica del programma in collaborazione con i giudici.

“Sono davvero molto felice di ricominciare una nuova avventura con tutta la famiglia di X Factor! Non vedo l’ora di riabbracciare i miei colleghi giudici e di parlare di musica fino allo sfinimento come l’anno scorso”, ha detto Emma.

Hell Raton ha invece dichiarato: “Il mio intento per questa edizione 3.0 di X Factor è aggiungere, nel rispetto delle regole, un nuovo elemento al mio ruolo di giudice, portare un pezzo del mio immaginario e del mio lavoro per accompagnare i ragazzi nel loro percorso, lavorando – oltre che sul suono e sul repertorio – anche sulla visione”.

“Quando un programma, un progetto è così importante è sempre difficile trovare il coraggio e la disponibilità per cambiarlo pensando di poterlo migliorare. Spesso le volontà restano pensieri e parole e si viene tacciati di presunzione o ingenuità. Ci vuole tempo. Nella scorsa edizione si sono viste le prime avvisaglie di un cambiamento che, fra alti e bassi, è iniziato qualche anno fa e che quest’anno andremo ad amplificare ulteriormente. Un talent che diventa definitivamente un contest”, ha spiegato Manuel Agnelli.

Conclude Mika: “X Factor Italia è espressione musicale e artistica dell’individuo. È uno show che provoca e alimenta la libertà di espressione. Ora più che mai, la rimozione della suddivisione nelle tradizionali categorie non è solo un fantastico passo avanti, ma è anche necessario. Un artista non dovrebbe essere predefinito in base al sesso o all’età. Un artista non deve competere sulla base di queste divisioni, ma sulla forza della propria visione artistica e musicale. Sono così felice che X Factor Italia sia il primo Paese al mondo ad avere il coraggio di farlo”.