Home SPORT CALCIO Zaccagni, nuovo stop: non c’è pace per l’esterno biancoceleste

Zaccagni, nuovo stop: non c’è pace per l’esterno biancoceleste

VIA ROSELLINI 4 LEGACALCIO SEDE SERIE A SERIE B

Non c’è pace per Mattia Zaccagni. L’esterno ex Verona, arrivato a Roma in estate, si è fermato di nuovo. Prima un infortunio muscolare lo ha tenuto fuori per un mese, ora un attacco influenzale gli ha impedito di prendere parte all’ultimo allenamento. Il rischio è che non riesca a recuperare contro l’Inter.

Una brutta tegola per Sarri, che ancora non è riuscito ad avere a disposizione tutti i suoi uomini. Zaccagni ha giocato poco in questo avvio di stagione, appena tre presenze e 141 minuti totali. Troppo poco, perché il suo acquisto è stato fatto in previsione di una continua rotazione degli esterni.

Pedro è stato uno dei migliori di questa prima parte di stagione laziale, ma non può giocarle tutte. La sosta gli ha permesso di tirare il fiato, contro l’Inter sarà tirato a lucido. Ma la mancanza di alternative soffoca le idee di Sarri. Solo il giovane Raul Moro finora è riuscito a dare il cambio a Pedro e Felipe Anderson, Zaccagni sarebbe stato decisivo.

Manca ancora tanto alla sfida con l’Inter, entro sabato l’ex Verona potrebbe aver smaltito l’attacco influenzale, ma non è detto che Sarri decida di portarlo in panchina. L’ultima settimana sarebbe stata decisiva per completare il suo inserimento negli schemi sarriani, reso impossibile dall’infortunio che lo ha frenato.