Home ATTUALITÀ Conte: “Al referendum voto sì, non compromette funzionalità delle Camere”

    Conte: “Al referendum voto sì, non compromette funzionalità delle Camere”

    Ultimo aggiornamento 12:06
    GIUSEPPE CONTE A NORCIA

    Il 20 e il 21 settembre è il giorno del referendum sul taglio dei parlamentari. Gli italiani sono chiamati a votare per decidere se decurtare 345 parlamentari modificando così gli articoli 57, 57 e 59 della Costituzione. Il premier Giuseppe Conte ha dichiarato che voterà sì, come ha fatto sapere nel corso di una visita ad una scuola romana di Torre Angela.

    “Voterò per il Sì, non compromette la funzionalità delle Camere”, ha affermato il premier, che dopo la visita all’istituto di Norcia pochi giorni fa, ha deciso di bissare recandosi a sorpresa all’istituto romano, in un quartiere complicato della Capitale. “Sono venuto qui questa mattina perché i radar del governo sulla scuola non si spengono dopo i primi giorni”, ha spiegato.

    “Un anno particolare per la scuola”

    Conte ha poi parlato agli alunni e agli insegnanti presenti nell’istituto di Torre Angela del nuovo inizio dell’anno scolastico: “Questo governo non ha mai nascosto le criticità, criticità che ci sono ma che accompagnano ogni inizio anno scolastico, anche se questo sì, è un anno particolare”.

    Sul Mes ha aggiunto: “Mi sono già espresso. Un buon padre di famiglia ha un quadro finanziario da tenere presente e, sulla base delle necessità, valuta se andare o meno in banca. In questo momento siamo concentrati sul Recovery Fund. Se il quadro di finanza pubblica rendesse necessario un supplemento di risorse, lo valuteremo insieme al Parlamento e ci confronteremo”, ha concluso il premier.