Home CRONACA CRONACA ITALIANA Belen Rodriguez e Stefano De Martino accusati di rapina aggravata e lesioni:...

Belen Rodriguez e Stefano De Martino accusati di rapina aggravata e lesioni: cosa succede

Ultimo aggiornamento 11:15

Clamore e gossip si intrecciano a pagine fosche di cronaca giudiziaria per due star della TV e dei social network dalla incredibile popolarità: stiamo parlando di Belen Rodriguez e Stefano De Martino che rischiano un’accusa di rapina aggravata e lesioni. Ma è tutto vero?

Proprio così: la vicenda fa riferimento ai noti fatti della controversa aggressione ai paparazzi a Ponza di cui si è spesso parlato: Belen Rodriguez e Stefano De Martino adesso, accusati di rapina e lesioni, rischiano grosso. Ma quali sono i termini esatti di questa vicenda? Proviamo a fare chiarezza

Belen Rodriguez e Stefano De Martino accusati di rapina aggravata e lesioni: la situazione

La Procura di Latina ha rimodulato le accuse contro Stefano De Martino e Belen Rodriguez: entrambi non saranno più accusati di esercizio arbitrario delle proprie ragioni in merito alla vicenda che fa riferimento alla presunta aggressione avvenuta nei confronti di due paparazzi a Ponza, ma addirittura di rapina.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino potrebbero dunque essere sul serio convocati per rispondere di rapina aggravata e lesioni, e non dunque, come detto in precedenza e emerso da questa controversa vicenda, di esercizio arbitrario delle proprie ragioni in relazione alla presunta aggressione a due paparazzi.

aggiornamento ore 3.45

La vicenda, come sanno in molti, capitò nel 2012 a Palmarola, nelle isole dell’area di Ponza. La scelta è arrivata dalla Procura di Latina pare a seguito del fatto che, nelle udienze precedenti, erano venuti fuori dei nuovi elementi in merito a come i fatti fossero andati.

In effetti, se tutto venisse confermato dei fatti, nei confronti delle due star cadrebbe un’accusa davvero grave. Con queste accuse, Belen e Stefano corrono il serio rischio di finire in Tribunale e non più al giudice monocratico. I quale in effetti ha trasferito gli atti alla Procura per la rivalutazione del capo d’imputazione. Atti, ai quali è connessa la richiesta di un altro rinvio a giudizio, che dovrà essere discusso nell’udienza preliminare, come è previsto dai regolamenti in vigore.

aggiornamento ore 7,41

L’aggressione ai paparazzi a Ponza e la versione di Belen e Stefano hanno fatto molto discutere nel corso di tutto questo tempo. L’intero iter processuale nei riguardi di Belen Rodriguez e Stefano De Martino ha avuto inizio in quel di Latina nel novembre 2019.

Ma in verità come noto i fatti riguardavano avvenimenti del 2012. La showgirl e il ballerino stavano passando le vacanze a Palmarola, e si stavano godendo ore liete in mare e di sole su una barca quando un paparazzo ha scattato delle foto a bordo di un gommone.

Ebbene, stando a quanto ricostruito dal pubblico ministero, Belen e Stefano avrebbero rintracciato il paparazzo a Palmarola, e lo avrebbero malmenato con calci e pugni per impossessarsi della macchina fotografica. Gliel’avrebbero riconsegnata, poi, soltanto parecchio dopo, e solo dopo essersi assicurati di aver cancellato le foto.

Il paparazzo era a Ponza con un collega: i due hanno sporto denuncia ai carabinieri. Da allora Belen Rodriguez e Stefano De Martino hanno fornito una versione completamente diversa da quella dei due fotografi.

aggiornamento ore 11.14