Home POLITICA ESTERI In Afghanistan è stato ucciso il fotoreporter Danish Siddiqui, premio Pulitzer nel...

In Afghanistan è stato ucciso il fotoreporter Danish Siddiqui, premio Pulitzer nel 2018

KABUL AFGHANISTAN CARRARMATO RELITTO CARRO ARMATO SOVIETICO ABBANDONATO KABUL AFGHANISTAN CARRARMATO RELITTO CARRO ARMATO SOVIETICO ABBANDONATO

Il fotoreporter della Reuters Danish Siddiqui, premio Pulitzer nel 2018 con il team dell’agenzia britannica per i suoi reportage fotografici sulla crisi dei rifugiati Rohingya (Myanmar), è stato ucciso oggi in Afghanistan. Siddiqui stava seguendo gli scontri tra forze afgane, che seguiva come embedded (ovvero al seguito dell’esercito), e talebani al confine con il Pakistan. Aveva 41 anni.

“Danish era un giornalista eccezionale, un marito e un padre devoto e un collega molto amato. I nostri pensieri vanno alla sua famiglia in questo momento terribile”, hanno dichiarato in una nota il presidente di Reuters Michael Friedenberg e la direttrice Alessandra Galloni. Ancora da chiarire la vicenda in cui è stato ucciso il fotoreporter. “Stiamo cercando urgentemente maggiori informazioni – si legge nella nota – in collaborazione con le autorità della regione”