Home CRONACA Ardeatina, prostitute rapinate e violentate: arrestati quattro giovani

Ardeatina, prostitute rapinate e violentate: arrestati quattro giovani

Ultimo aggiornamento 16:20
Carabiniere della compagnia di Pomezia

Questa mattina i carabinieri della compagnia di Pomezia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta di quella Procura della Repubblica, di misure cautelari nei confronti di quattro persone. In manette sono finiti un ragazzo di origini indiane di 19 anni e tre 18enni di Roma indagati, in concorso tra loro, per rapina aggravata ai danni di due ragazze straniere che si prostituivano lungo la via Ardeatina. Ora due indagati sono in carcere, due agli arresti domiciliari. Ad uno degli arrestati è contestato anche il reato di violenza sessuale aggravata.

I primi fatti della vicenda risalgono al giugno scorso, quando i giovani – in due distinte circostanze, agendo sempre di notte e in gruppo – hanno avvicinato le due ragazze, colpendole con calci e pugni e minacciandole di morte per farsi consegnare il denaro provento della loro attività (circa 300 euro). Atti ripetuti nel mese successivo, quando il gruppo, con le stesse modalità, ha nuovamente rapinato le due vittime. Uno dei quattro malviventi è inoltre accusato di aver violentato una delle ragazze.

Sono state proprio le vittime a denunciare l’accaduto ai carabinieri che, attraverso alcune telecamere di sorveglianza, hanno rintracciato i quattro indagati. Inoltre la stessa notte delle violenze di luglio, una pattuglia dei carabinieri aveva controllato alcuni giovani che, con atteggiamento sospetto, stavano camminando al buio lungo via Ardeatina. Alcuni di questi erano senza documenti e hanno fornito ai militari false generalità, mentre gli altri sarebbero poi risultati essere i responsabili della vicenda.

Mario Bonito