Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Autostrade: ‘ricco’ carnet di proposte al governo per evitare la revoca, ma...

Autostrade: ‘ricco’ carnet di proposte al governo per evitare la revoca, ma il M5s boccia il piano

Ultimo aggiornamento 18:07

Taglio dei pedaggi, 3,4 miliardi di euro di risarcimento, 13,2 ml di investimenti, e 7 destinati alla manutenzione e, inoltre, la disponibilità ad aprire anche a nuovi investitori, con tanto di aumento di capitale: in cifre, questo è il piano che Autostrade ha presentato ieri al governo, per scongiurare il procedimento di revoca.

Aspi: disponibilità a non ‘contestare’ il Milleproroghe

E’ quanto anticipato dall’agenzia di stampa AdnKronos la quale, oltre che confermare la proposta da ‘autorevoli’ fonti interne a Palazzo Chigi, spiega anche che Aspi non ha ‘preteso’ modifico su quanto inserito nel decreto Milleprogoghe (che in caso di revoca prevede un indennizzo pari a 7 mld, rispetto ai 28 presenti nelle precedente convenzione del 2008).

M5s: “Per noi è no, o la revoca o via i Benetton”

Si tratta di un piano tutto sommato ‘allettante’ che, di fatto, toglie ad Aspi la gestione a ‘senso unico’, dando ampie garanzie rispetto ad una sorta di ‘ritrutturazione’ in grado di adempiere con sicurezza e – finalmente – ‘responsabilità’ rispetto ai doveri. Tuttavia al M5s non basta: “Per noi resta no”, avrebbero commentato ‘dai piani alti’, in alternativa alla revoca l’unica via percorribile è ‘fuori i Benetton da Aspi’, per loro non sono contemplati neppure eventuali ruoli di minoranza.

Ovviamente la parola finale spetta al Cdm, che dovrà a sua volta tener conto anche della maggioranza

Max