Home BENESSERE ANIMALI Botticelle romane – Ferraro (Cg): “Prima il benessere dei cavalli, va riformato...

Botticelle romane – Ferraro (Cg): “Prima il benessere dei cavalli, va riformato il regolamento”

BOTTICELLE ROMANE BOTTICELLA ROMANA

L’intera organizzazione delle botticelle va riformata in maniera definitiva, per far sì che non si debba mai più leggere di tristi fatti di cronaca come quello di sabato sera, dove un povero cavallo è crollato a terra fra la preoccupazione dei passanti. – afferma Rocco Ferraro, Consigliere capitolino e Consigliere delegato per Città Metropolitana all’Ambiente e alla Tutela degli Animali della Lista Civica Gualtieri Sindaco – Dopo la sentenza del Tar, che ha dato ragione a Roma Capitale, mettendo in primo piano le esigenze e il benessere degli animali, e come già anticipato, ribadisco che mi impegnerò personalmente, di concerto con l’intera Lista Civica Gualtieri, per presentare una riforma del regolamento delle botticelle.

È arrivato il momento di dire stop alle immagini di cavalli in palese sofferenza fisica per le strade di Roma, – prosegue Ferraro – la riforma è necessaria per superare una volta per tutte il concetto delle botticelle per come finora è stato concepito. Mi auguro sinceramente di trovare l’unione totale di intenti in Assemblea Capitolina fra tutte le forze politiche sulla riforma che ci apprestiamo a presentare nel mese di settembre, anche per evitare di dover emanare delle ordinanze specifiche ogni anno. Serve una proposta concreta di riforma del regolamento per poter mettere quindi al primo posto, come è giusto che sia, la tutela del cavallo.

Siamo ben consapevoli ovviamente – conclude Ferraro – delle esigenze di coloro che, anche da generazioni, trasportano i turisti con le botticelle, ma dobbiamo sempre considerare come impegno prioritario quello di preservare il benessere degli animali, che non possono in nessun caso essere al servizio dell’uomo a scapito della loro salute”.

 Ovviamente si tratta della posizione espressa da Ferraro, e dunque anche se per qualcuno condivisibile resta comunque ‘personale’, considerando che in questo caso i cavalli costituiscono una vera e propria forma di sostentamento per i loro conduttori, non crediamo che gli stessi usino nei confronti dei cavalli sistemi o ‘costrizioni’ che, oltre a creare problemi all’animale, renderebbe impossibile il loro lavoro. Ma, come premesso, sono punti di vista…

Max