Home NOTIZIE LOCALI Choc a Cerignola: lite fra vicini finisce nel sangue. Due morti

    Choc a Cerignola: lite fra vicini finisce nel sangue. Due morti

    Ultimo aggiornamento 14:37

    Chissà. forse una sorta di ‘regolamento di conti’ nell’ambito di uno di quei ‘triangoli’ (lui, lei e l’altra), dei quali la cronaca italiana abbonda. O chissà cos’altro. Fatto è che stamane, nelle campagne di Cerignola (Foggia), per diverse ore è girata la notizia di un uomo che ha aperto il fuoco contro due donne per poi suicidarsi, dando così adito a diverse interpretazioni. Mentre la moglie è morta sul colpo, l’altra donna sarebbe rimasta ferita gravemente. Sul posto hanno così iniziato ad indagare i carabinieri della locale stazione i quali, in breve tempo sono riusciti a ricostruire la drammatica vicenda.
    Alla base dell’accaduto in realtà si cela un crescendo di rabbie e rancori tra vicini. Una diatriba che si trascinava da tempo in seguito alla quale, un italiano 69enne ha aperto il fuoco all’indirizzo dei due confinanti, una coppia di rumeni. Nel raptus di follia, mentre il romeno è riuscito a fuggire, dopo aver ferito gravemente la compagna di quest’ultimo, uno dei colpi sparati avrebbe accidentalmente colpito al capo la moglie 65enne dell’italiano, uccidendola sul colpo. Resosi conto di quanto combinato, assalito dalla disperazione l’italiano si è quindi rivolto l’arma contro ed ha premuto il grilletto.
    Nel frattempo l’uomo riuscito a fuggire ha avvertito il figlio, che a sua volta ha allertato i soccorsi. La romena è stata accompagnata d’urgenza all’ospedale Tatarella dove, vista la gravità della ferita, è stato deciso di elitrasportarla all’ospedale di San Giovanni Rotondo.
    Max