Home SPORT CALCIO Messi all’Inter, Moratti: “Perchè no?”

Messi all’Inter, Moratti: “Perchè no?”

Ultimo aggiornamento 13:37

Messi all’Inter, un sogno inseguito da tempo dai tifosi nerazzurri, che per l’ex presidente Massimo Moratti tanto sogno non è. Un obiettivo possibile lo ha definito l’ex patron, che ai microfoni di Radio Anch’io ha parlato della possibilità di portare l’argentino a Milano: “Credo che non sia per niente un sogno proibito”, ha commentato Moratti.

“Non lo era forse anche prima dell’emergenza Coronavirus e penso che ci sia uno sforzo della proprietà per cercare di portarlo all’Inter. Non so se la situazione attuale possa cambiare in positivo o in negativo questo obiettivo ma è stato sparigliato tutto. Penso che ci sia la possibilità di vedere cose abbastanza strane a fine stagione”.

“La normalità non c’è più”

Massimo Moratti ha poi parlato del difficile momento attuale e del ritorno alla normalità: “Insistono in molti sul concetto di normalità, sul dover finire la stagione, ma la normalità non c’è più, bisogna mettersi in testa che forse è cambiato tutto. Ci devono essere regole diverse, non ci si può affidare alle vecchie regole, bisogna avere la fantasia e il coraggio di avere regole nuove”.

Sul calcio dopo l’emergenza: “Il vero grandissimo problema sono i piccoli club, che sono fondamentali per il riavvio della società: in un mondo che sarà più povero, i ragazzi attraverso il calcio evitano altre brutte avventure. Senza tutta la base anche il calcio di vertice sparisce, deve essere rivisto con attenzione tutto l’insieme del calcio. I big si tagliano gli stipendi? Credo che queste cifre risparmiate dovrebbero andare a favore della società e in parte anche del calcio minore”.