Home ATTUALITÀ Recovery Fund, accordo raggiunto: quanti miliardi porta all’Italia

    Recovery Fund, accordo raggiunto: quanti miliardi porta all’Italia

    Ultimo aggiornamento 11:05

    I negoziati sono iniziati venerdì, sono proseguiti nella notte per trovare un accordo. Alla fine è arrivato al termine di giornate di fuoco e un lungo applauso liberatorio: in queste ore è stata trovata l’intesa sul Recovery Fund, lo ha annunciato il presidente del Consiglio Europeo Michel con un breve ma significativo Tweet: “Accordo”.

    Anche l’ultimo ostacolo, rappresentato dall’ultima versione della governance che secondo fonti italiane non era gradita al premier Conte, è stato superato. L’accordo è stato trovato a Bruxelles sulla base di 750 miliardi. All’Italia andranno 209 miliardi (la fetta più ampia), circa 30 in più rispetto alla proposta iniziale che ne prevedeva 173,8.

    Dei 209 miliardi stanziati al nostro paese, 81,4 sono di trasferimenti, mentre 127,4 sono di prestiti, in aumento rispetto alla precedente proposta. I tassi di interesse saranno però molto bassi come fa sapere il Consiglio Europeo. Sono state necessarie 92 ore di vertice per trovare l’intesa sul Recovery Fund, accolto così dal premier Conte: “Avremo una grande responsabilità. Abbiamo la possibilità di far ripartire l’Italia con forza, di cambiare volto al nostro Paese. Ora dobbiamo correre, utilizzando questi soldi per investimenti, per riforme strutturali”.

    Recovery Fund, le reazioni dall’Europa

    Il presidente francese Emmanuel Macron ha commentato così l’accordo raggiunto: “C’erano paesi che dicevano ‘noi siamo contro un indebitamento comune’ ma poi l’hanno accettato, che dicevano di non poter accettare che altri stati distribuiscano sovvenzioni ma poi l’hanno accettato. Certo, ci sono compromessi nell’accordo ma non esito a dire che sono proporzionati e sono stati necessari”.

    “Sono molto sollevata per l’intesa raggiunta sul Recovery Fund e sul bilancio europeo, a febbraio non ci eravamo riusciti, ma ora ce l’abbiamo fatta e questo è un buon segnale”. Ha fatto sapere invece la cancelliera tedesca Angela Merkel.

    Su Facebook è arrivato anche il commento del ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio: “Sono state giornate intense, a tratti infinite. A Bruxelles il negoziato europeo si è concluso poco fa, con un accordo da 750 miliardi. All’Italia una fetta sostanziosa: 209 miliardi di euro. E’ un risultato fondamentale per il nostro futuro, frutto del lavoro del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, di tutti i ministeri coinvolti e del corpo diplomatico italiano, che ringrazio”, ha scritto sul social network.