Home CRONACA “Rigenera il quartiere”, il contest urbano per liberare il V Municipio da...

“Rigenera il quartiere”, il contest urbano per liberare il V Municipio da edifici abbandonati e degrado

Evita Vittoria Cammerino, tra le ideatrice del progetto: "Dopo tutti questi mesi di isolamento bisogna avere il coraggio di unirsi, tornare a parlare, ascoltarci, disegnare una mappa dei sogni che porti a una nuova e concreta democrazia urbana"

via del Pigneto CORONA VIRUS COVID19 COVID 19 APERITIVI TEMPO LIBERO QUARTIERE PIGNETO AREA PEDONALE

“Rigenera il Quartiere, #cartolinedalquinto”. Con questo motto parte oggi, mercoledì 15 aprile, il contest urbano ideato per stimolare una riflessione collettiva e accendere un faro sui luoghi pubblici abbandonati e dimenticati, che potrebbero invece essere rigenerati come spazi socio-culturali destinati alle necessità degli abitanti. Teatro del progetto, promosso da Green Italia e Movimenta, insieme a tantissime associazioni locali, è il V Municipio di Roma, territorio scelto per l’enorme quantità di spazi ed edifici abbandonati che creano degrado e insicurezza.

Il contest durerà fino al 31 maggio ed è rivolto a tutti i cittadini, ai quali si chiede di guardarsi intorno, di individuare uno spazio trascurato o abbandonato nel quartiere e di scattare una foto o di girare un video di trenta secondi. Per partecipare basterà postare sul proprio profilo Instagram o Facebook la foto o il video prodotto con il tag Rigenera_ilquartiere e l’hashtag #cartolinedalquinto, aggiungendo una didascalia per raccontare in cosa vorrebbe fossero trasformati quei luoghi in rovina: biblioteche, coworking, ludoteche o qualsivoglia centro culturale fruibile dalla collettività. Un’iniziativa territoriale, di polanyiana memoria, che nasce dal basso per incoraggiare i residenti non solo a sognare il cambiamento, ma anche a raccontarlo e a parteciparvi attivamente.

“Siamo orgogliose che così tante realtà locali del territorio abbiano aderito. Questo ci dice molto su quanto la voglia di partecipare sia forte in questo zone, da un lato tormentate da molte problematiche ma, dall’altro, con un enorme potenziale e una cittadinanza pronta a rispondere in modo entusiasta a proposte di confronto, discussione e costruzione di comunità”, ha commentato Maria Assunta Vitelli, coideatrice del progetto e co-fondatrice del B_LAB – Borghi, Comunità, Bellezza. “Osserva, scatta, racconta sono le tre azioni per partecipare al contest – ha proseguito – Aspettiamo le vostre idee!”.

Le foto pubblicate verranno poi valutate e discusse nei workshop con esperte ed esperti del settore che si terranno tra giugno e settembre per concludersi nell’evento “Sogni Urbani”, una mostra a cui verranno invitate anche le istituzioni. “Lavoreremo con esperti e istituzioni per un confronto costruttivo ed efficace che possa individuare soluzioni concrete e sostenibili da proporre alle istituzioni”, ha dichiarato Riccardo Angelini Rota di Movimenta. “Ci auguriamo che questa iniziativa sia l’occasione per dare vita ad una riflessione trasversale sulla messa in sicurezza degli edifici pubblici, di tutela e fruizione dei beni culturali, paesaggistici e degli ecosistemi, in contrasto al nuovo consumo di suolo, all’abusivismo edilizio, al degrado che tendono a chiudere ciascuno nel proprio individualismo”, ha sottolineato Annalisa Corrado di Green Italia.

“Rigenera il quartiere è molto di più di un contest – ha spiegato Eva Vittoria Cammerino, anche lei ideatrice dell’iniziativa e portavoce del Movimento di Quartiere Pigneto Pop – è un laboratorio urbano per tutti i cittadini del V Municipio, che come noi sognano di vedere tutti gli spazi abbandonati e inutilizzati trasformati in qualcosa di più bello. Speriamo che tantissime persone, come le tante associazioni nazionali e locali che hanno aderito, prendano parte a quest’esperimento”.