Home SPETTACOLO MUSICA Sanremo 2020, Ricchi e Poveri: chi sono i super ospiti, i loro...

Sanremo 2020, Ricchi e Poveri: chi sono i super ospiti, i loro successi, la reunion

Ultimo aggiornamento 20:30

Ciò che accade spesso nel festival musicale di Coachella, a Sanremo, invece, capita raramente. Nella seconda serata uno dei gruppi che ha fatto la storia della musica leggera italiana torna nella formazione originale. Il nome del gruppo nacque da un suggerimento di Franco Califano, che divenne il loro produttore. Il cantautore romano disse: «Siete ricchi di spirito e poveri di tasca». E a cinquant’anni da La prima cosa bella, brano con cui si classificarono secondi assieme a Nicola di Bari, tornano al completo i Ricchi e Poveri. 

Ricchi e Poveri: i componenti del gruppo, gli abbandoni, le partecipazioni al Festival 

Il gruppo torna nella formazione originale con il “baffo” Franco Gatti, la “brunetta” Angela Brambati, il “biondo” Angelo Sotgiu e Marina Occhiena. Quest’ultima lasciò il gruppo nel 1981 per i continui contrasti con Angela. Da sola tentò, senza successo, la carriera da solista e iniziò a recitare tra teatro e televisione. Nel 2006 partecipò a L’Isola dei Famosi, classificandosi al terzo posto. Sul gradino più basso del podio ci finirono gli altri tre componenti quando parteciparono, nel 2004, alla prima edizione di Music Farm.

Nel 2016, invece, è Franco Gatti ad abbandonare i Ricchi e Poveri per dedicarsi a pieno della famiglia. Il “baffo” ha affermato, inoltre, che dopo la morte del figlio, avvenuta nel 2014, è cambiato tutto. I due “Angeli”, invece, hanno continuato nella loro carriera artistica, tra tour all’estero e nuovi singoli, come ad esempio Marikita, che è anche la colonna sonora del film Poveri ma ricchi.

Per quanto riguarda il Festival di Sanremo, i Ricchi e Poveri parteciparono, tra il 1970 e il 1992, a ben dodici edizioni, cinque con la formazione originale, i restanti con tre elementi. L’unica vittoria è nel 1985 con Se m’innamoro, mentre ottennero due secondi posti nel 1970 e nel 1971, rispettivamente con La prima cosa bella e Che sarà. Nel 1981, anno dell’abbandono della Occhiena, presentarono Sarà perché ti amo, loro cavallo di battaglia che si classificherà al quinto posto. Il peggior piazzamento all’ultima partecipazione, nel 1992, con Così lontani, che non si qualificò alla serata finale.