Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Covid: 8804 nuovi casi e 83 morti In Lombardia l’Rt a 2,...

Covid: 8804 nuovi casi e 83 morti In Lombardia l’Rt a 2, ed in Campania scuole chiuse

Ultimo aggiornamento 20:00

E’ bene chiarire subito la situazione: diversamente dai terribili giorni di marzo, quando erano ancora pochi e ‘sperimentali’, in proporzione, i tamponi quotidiani erano circa un quinto di quelli eseguiti oggi. Va da se quindi, che più ne fai e più contagi escono; e questo va bene perché aiutano a prevenire il peggio e, soprattutto traccia la virulenza, soffocando sul nascere eventuali focolai. Ad esempio, il record di contagi quotidiani toccato in un giorno di marzo, parlava di 6.600 casi a fronte di circa 23mila tamponi eseguiti, ieri ne sono stati registrati 7mila ed oltre di contagi, ma rispetto a ben 152mila tamponi.

Nelle ultime 24 ore sono aumentati i tamponi e quindi anche i nuovi casi

Dunque ‘apparentemente’, è legittimo sentirsi l’ansia addosso alla luce degli 8.804 nuovi contagi censiti nelle ultime 24 ore ma, come dicevamo, frutto di ben 162.932 tamponi (ieri erano stati quasi 7mila in meno).  Dunque, illustra  il ministero della Salute, ad oggi, dall’inizio dell’epidemia in Italia i casi accertati di Covid-19 sono 381.602.

In Lombardia l’Rt a 2, ed in Campania De Luca chiude le scuole

Riguardo invece le regioni, a parte il minimo del Molise, con ‘soli’ 30 casi, mette davvero paura la Lombardia dove, i nuovi contagiati, da ieri sono 2.067, un dato che fa schizzare l’Rt oltre il 2, quando il limite massimo stabilito è 1.

In ‘crisi’ anche la Campania (e De Luca non ha perso tempo chiudendo subito le scuole), dove sono stati riscontrati altri 1127 nuovi casi. Numeri alti anche in Piemonte (1033), con a seguire il Lazio (594).

Impressione piuttosto l’impennata di vittime: ben 83 da ieri

Purtroppo c’è l’ennesimo record negativo e stavolta riguarda le vittime: ben 83 nelle ultime 24 ore, numeri che ci riportano allo scorso giugno.

Intanto continuano lentamente a crescere le terapie intensive dove, con i 47 entrati da ieri, ora sono 586 i pazienti in rianimazione.

Se negli ospedali, ricoverati con sintomi più o meno gravi, vi sono 5.796 italiani (+226 da ieri), ci sono da ricolare anche quanti costretti nelle loro case in isolamento domiciliare, attualmente 92.884 (+ 6.448 da ieri).

Con i 6.821 registrati da ieri, gli attualmente positivi in Italia ora sono 99.266.

Come sempre, la buona notizia è data da quanti dimessi e guariti che da ieri sono stati 1.899, portando così il totale a   99.266.

Ecco nel dettaglio la situazione nelle regioni italiane

Max