Home SPETTACOLO MUSICA Gianna Nannini: “Ho scelto di ripartire da Nashville”

Gianna Nannini: “Ho scelto di ripartire da Nashville”

Ultimo aggiornamento 18:58

“Io che ho sempre scritto di uguaglianza, di libertà e liberazione dalle paure, non ho paura di guardare, di amare, di abbracciare chi sa fare la differenza. A volte è la gentilezza a fare la differenza, a volte la forza, il coraggio. Tutti siamo capaci di gesti che ci portano fuori dalla ripetizione, dalla prevedibilità a cui spesso sacrifichiamo la nostra vita. Nella canzone ‘La differenza’, una donna innamorata, quindi dipendente ma fortissima proprio per le certezze che le danno i suoi sentimenti, dice semplicemente la verità: vai, fai e disfa ma la differenza tra me e te la faccio io. Lo dice divertita e consapevole, senza menarla”.
Eccola Gianna Nannini, la rocker italiana per eccellenza, che ha scelto la magia di un posto come Nashville, per registrate in presa diretta (come si faceva un tempo), il suo nuovo disco che, spiega ancora, “brucia di un fuoco puro e antico ma suonato in epoca digitale”.

Nelle mie radici c’è sempre stato un sangue bianco-nero – aggiunge ancora Gianna spiegando questa sua scelta – sono ripartita dal blues verso il soul e il rock alla mia maniera. Conny Plank mi diceva che ogni paese ha il suo blues, basta che lo si faccia, che lo si produca che lo si alimenti, nella propria cultura di appartenenza. Ho scelto Nashville per quello che ha significato la musica race in questa città meravigliosa, soprannominata ‘music city’. Nashville a partire dagli anni Quaranta e nel dopoguerra era il principale centro del Mid-South per quanto riguarda il blues, il rhythm and blues, il jazz e il gospel“.
Dunque, due anni dopo ‘Amore gigante’, venerdì 15 novembre arriva ‘La Differenza’ (Charing Cross Records Limited / Sony Music), un nuovo disco di inediti che, nell’ambito delle sue piacevoli novità, fa il paio con la vittoria del prestigioso ‘Premio Tenco 2019’. Tornando a questo nuovo album, sono 10 tracce registrate in presa diretta: La differenza (singolo attualmente in radio), Romantico e bestiale, Motivo feat. Coez, Gloucester Road, L’aria sta finendo, Canzoni buttate, Per oggi non si muore, Assenza, A chi non ha risposte e Liberiamo. Con un un unico duetto, con Coez, nel brano ‘Motivo’, il disco è stato prodotto da Gianna Nannini con Tom Bukovac e Michele Canova, mixato da Alan Moulder (tranne “Motivo” che è stato mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola) e registrato da John McBride.

Il disco è nato piano, voce e chitarra a Londra in un piccolo studio di Gloucester Road (anche titolo di una canzone dell’album), soprannominato da Gianna “MYFACEStudio”, dove l’artista ha condiviso session improvvisate (documentate sulla sua pagina IG www.instagram.com/officialnannini/?hl=it) con Pacifico, Dave Stewart, Fabio Pianigiani, Mauro Paoluzzi e tanti altri amici e colleghi.

A maggio lo stadio Franchi, poi il tour europeo

Sul fronte live, la Nannini sta già guardando al 30 maggio 2020 quando tornerà live in Italia con un atteso concerto allo Stadio Artemio Franchi di Firenze. Sarà la prima volta in cui la rockstar senese si esibisce nello stadio fiorentino, un evento unico in cui esserci farà la differenza! L’occasione per vivere tutta l’energia di una vera… Gianna da stadio, che porterà sul palco i suoi grandi successi e i brani del nuovo disco.
I biglietti sono disponibili in prevendita su Ticketone.it e nei punti vendita abituali (info su www.friendsandpartners.it).
Per quel che riguarda il tour vero e proprio invece, la rocker girerà in lungo ed in largo l’Europa, con il via a Londra il 15 maggio per poi proseguire a Parigi, Bruxelles, Lussemburgo e arrivare a giugno in Germania per 4 date. Un lungo viaggio che si concluderà ad ottobre, quando si esibirà di nuovo sui palchi della Germania con 6 date e poi su quelli della Svizzera con 2 date (#GNEuropeanTour).
www.giannanannini.com
Max