Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Greta incanta Torino: “il nostro domani dipende da noi”

Greta incanta Torino: “il nostro domani dipende da noi”

Ultimo aggiornamento 17:59

“Non abbiamo altra opzione che continuare, non possiamo fermarci, il nostro domani dipende da noi. Non è giusto che le nuove generazioni, i giovani debbano fare tutto questo. Il domani delle giovani generazioni non può essere dato per scontato, dipende da noi e dobbiamo lottare per questo futuro”.
Eccola dunque Greta Thunberg (salutata da uno striscione affisso sul balcone del Palazzo Civico), che la città di Torino, sindaca Appendino in testa, attendevano con ansia in occasione di questo ‘Fridays for future’. Prima di intervenire dal palco di piazza Castello, la 16enne svedese fa in tempo a dire che “Torino è magnifica, è la prima volta che sono qui ma sono davvero colpita. Non ho molto tempo per fare la turista ma è molto bella e sono contenta di essere qui”.
Poi l’intervento, come scritto sopra, incentrato sulla partecipazione e la speranza, applaudito da una numerosa folla, accorsa ad ascoltarla, nonostante il ‘tempaccio’.
Poi un minuto di silenzio dedicato alle vittime dei cambiamenti climatici “di ieri, oggi e domani”, e gran finale con ‘Bella ciao’ ma con il testo intitolato all’emergenza climatica.
“Dopo Torino andrò verso casa – racconta poi Greta ai cronisti – farò ancora qualche fermata lungo il tragitto, sarò a casa per Natale e farò una pausa, c’è bisogno di riposare ogni tanto. Non mi fermerò per troppo tempo, ma il necessario per riposare”. Qualcuno le domanda che effetto le ha fatto rimirarsi in copertina su Time come personaggio dell’anno, “la foto è molto bella ed è stato divertente posare per il fotografo”.
Quindi, scesa dal palco, sale sulla Tesla blu con targa spagnola, guidata dal padre, e sparisce tra gli applausi festanti della folla.
Max