Home SPETTACOLO MUSICA Moncalieri Jazz Festival con Vittorio Nocenzi ed i Quintorigo

Moncalieri Jazz Festival con Vittorio Nocenzi ed i Quintorigo

Ultimo aggiornamento 18:11

Secondo e penultimo appuntamento della terna finale del Moncalieri Jazz Festival, giunto alla sua ventiduesima edizione. Venerdì 15 novembre sul palco delle Fonderie Teatrali Limone avrà luogo un doppio evento: il primo, alle ore 20:30, intende celebrare un importante anniversario, quello della Pro Loco di Moncalieri che compie 50 anni, e omaggiare la carriera di un musicista che con le sue composizioni ha fatto epoca, Vittorio Nocenzi, fondatore del Banco del Mutuo Soccorso; il secondo, alle 22:00 vedrà esibirsi la rinomata formazione dei Quintorigo nel live tratto dal loro ultimo lavoro, “Opposites”.
Il gran finale è programmato invece per sabato sera con il concerto di James Senese Napoli Centrale.

Vittorio Nocenzi, nato a Marino (Roma), debutta giovanissimo (nel 1966 in “100 Minuti”, piéce teatrale e radiofonica di Leone Mancini). Le sue prime composizioni pubblicate su dischi sono per Gabriella Ferri. Nel 1969 fonda il Banco del Mutuo Soccorso. Nocenzi, come solista, ha scritto per la danza, il teatro, la poesia, il cinema. È del 2001 la pubblicazione del suo CD-libro “Movimenti”, contenente tredici brani, per i quali Alda Merini ha scritto tredici poesie inedite. È del 2010 la registrazione di una nuova colonna sonora per il capolavoro del cinema muto (1925) “Il Fantasma dell’Opera” con Lon Chaney per la regia di Rupert Julian. Nel settembre 2010, ad Assisi, riceve il premio come “Artista per la Pace 2010” per il suo impegno sociale. Come Pianista – Tastierista, si è esibito in più di cinquemila concerti in Italia e all’estero. Negli ultimi venti anni sono più di duecento gli stage realizzati in tutta Italia, circa duecentomila i giovani coinvolti, numerosi i seminari di formazione per i docenti.

L’ultimo lavoro targato Quintorigo si intitola Opposites, album che offre uno spaccato significativo ed esaustivo degli orientamenti stilistici del gruppo romagnolo, spaziando dal jazz alla musica classico-contemporanea, dal rock al progressive, fino a toccare esplorazioni sonore avventurose, gioca con i chiaroscuri della musica del ‘900: da Duke Ellington a Monk, da Oliver Nelson a Ornette Coleman, da David Bowie alle tinte acide dei Rage Against The Machine. Rivisitazione di classici e dialogo con essi, in 10 cover e 11 brani originali, con la massima libertà artistica. Le loro musiche escono dal solco dell’ascoltato e del “musicalmente corretto”. OPPOSITES è un lavoro imponente, che sfocia in un live originale e dirompente.
www.moncalierijazz.com
Informazioni: +39 011 6813130 – info@moncalierijazz.com
Max