Home SPORT CALCIO Roma-Schick, il Lipsia tira sul prezzo dell’attaccante

Roma-Schick, il Lipsia tira sul prezzo dell’attaccante

Ultimo aggiornamento 12:46

A Roma è arrivato come un giovane in rampa di lancio, pronto ad esplodere da un momento all’altro. Ma sulla sponda giallorossa del Tevere aspettative così alte finiscono spesso di cadere nel vuoto, generando un cratere di rimpianti e dolorosi addii. Soprattutto economici. E anche nel caso di Schick il rapporto tra giocatore e club è finito in malo modo.

L’attaccante ceco arrivava da sei mesi straordinari con la maglia della Sampdoria. un gol dietro l’altro e prestazioni che hanno fatto gridare al ‘fenomeno’, tanto da spingere la Roma a sborsare 42 milioni di euro ai blucerchiati rendendo il giovane talento l’acquisto più oneroso del club. Risultato finale: mugugni, pochi gol e addio. Per ripartire.

Schick, seconda vita in Germania

Schick è rinato in Germania, al Lipsia. Sta segnando con regolarità dimostrando che il talento intravisto a Genova non era frutto di uno smodato ottimismo. Nove reti fin qui per il ceco, che è diventato in poco tempo punto fermo della squadra tedesca. Ma nonostante questo il Lipsia chiede uno sconto sul prezzo.

L’emergenza coronavirus ha svuotato le casse di molti club, per questo il Lipsia ha chiesto un forte sconto alla Roma sul riscatto dell’attaccante. La cifra pattuita inizialmente era di circa 32 milioni di euro, i tedeschi offrono una cifra vicina ai 25. Pochi per la Roma, abbastanza per il Lipsia. Intanto i giallorossi stanno offrendo il giocatore a diversi. Club. In Premier League, ma non è detto che siano disposti a spendere 30 milioni.