Home CRONACA Abbandona bimbo alla stazione Termini di Roma: donna arrestata su un treno...

Abbandona bimbo alla stazione Termini di Roma: donna arrestata su un treno a Bologna

Ultimo aggiornamento 13:36
È stata arrestata la donna che ieri ha abbandonato un bimbo davanti alla stazione Termini di Roma. La donna è stata rintracciata dalla Polfer a Bologna dove era arrivata con un treno partito dalla Capitale e diretto a Monaco.
Il piccolo di circa 5 mesi era stato lasciato dentro una carrozina in via Principe Amedeo ieri pomeriggio da una donna vestita di scuro che si è poi allontanata verso la stazione tenendo per mano una bambina.
A dare l’allarme un passante che ha visto il bimbo solo e ha chiamato il 112. Sul posto sono immediatamente intervenuti la Polizia e il 118 che ha portato il piccolo in ospedale. Visitato al Bambino Gesù il bimbo è in buone condizioni e sarà preso in carico dai servizi sociali. Per la ricostruzione dei movimenti della donna sono state fondamentali le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nell’area.
La donna, madre del bimbo abbandonato alla stazione Termini, è una 25enne croata nata in Lombardia. La ragazza, madre anche di una bambina di 5 anni che viaggiava con lei, è stata arrestata per abbandono di minore e portata in carcere. La piccola di 5 anni visitata in ospedale per un ematoma allo zigomo sta bene ed è stata affidata ai servizi sociali.
Aggiornamento 13

Ad aiutare gli investigatori nella ricerca della donna è stata una psicologa di un Centro di Accoglienza di Roma che ieri sera dopo aver appreso la notizia dai mass media ha chiamato in commissariato Esquilino spiegando di avere forti sospetti che la donna responsabile dell’abbandono potesse essere R.C. 25enne originaria di Gallarate e domiciliata presso il Centro.

Con il numero del telefono della 25enne è stato così possibile localizzare la posizione della donna su un treno, nei pressi di Firenze, in direzione Milano. Successivamente è stato accertato che la donna era stata fermata con l’altra figlia, da una pattuglia della Polfer presso la stazione ferroviaria di Bologna e arrestata.