Home ATTUALITÀ Alexandria Ocasio-Cortez risponde in aula al deputato che l’ha offesa: il VIDEO

    Alexandria Ocasio-Cortez risponde in aula al deputato che l’ha offesa: il VIDEO

    Ultimo aggiornamento 16:08

    L’ha definita ‘pazza’, ‘disgustosa’ e ‘puttana’, poi si è scusato senza però mai citare il suo nome. Per questo Alexandria Ocasio-Cortez, la più̀ giovane deputata della storia americana – 30 anni –  ieri sera al Congresso ha pronunciato un discorso per difendere i suoi diritti e quelli delle donne, per cui si è sempre battuta, dagli attacchi del deputato repubblicano Ted Yoho.

    “Non starò sveglia fino a tardi la notte ad aspettare le scuse di un uomo che non ha rimorsi per aver usato un linguaggio offensivo nei confronti delle donne”, ha detto Alexandria Ocasio-Cortez. Il video del suo discorso in poche ore ha già raggiunto mezzo milione di visualizzazioni su Youtube e molti altre tra i social.

    “Non sono stata cresciuta affinché accettassi abusi dagli uomini”

    Così la giovane deputata si è difesa dagli attacchi di Yoho: “Yoho ha affermato di avere una moglie e due figlie. Ho due anni meno della figlia più giovane del signor Yoho. Anch’io sono la figlia di qualcuno. Mio padre, per fortuna, non è vivo per vedere come il signor Yoho ha trattato sua figlia. Mia madre ha visto in tv la mancanza di rispetto manifestata dal signor Yoho in questo palazzo. E sono qui perché devo mostrare ai miei genitori che sono loro figlia e che non mi hanno cresciuta affinché accettassi abusi dagli uomini”.

    Ha continuato Alexandria Ocasio-Cortez: “Avere una figlia non rende un uomo decente. Avere una moglie non rende un uomo decente. Trattare le persone con dignità e rispetto rende un uomo decente. E quando un uomo decente sbaglia, come tutti noi siamo tenuti a fare, fa del suo meglio e si scusa. Non per salvare la faccia, non per guadagnare un voto. Si scusa sinceramente per riparare e riconoscere il danno fatto, in modo che tutti possiamo andare avanti”, ha concluso.