Home ATTUALITÀ Andare in macchina dal 18 maggio: si può con gli amici, quante...

    Andare in macchina dal 18 maggio: si può con gli amici, quante persone? Le indicazioni

    Ultimo aggiornamento 21:13

    Lunedì 18 maggio l’Italia si avvia al ritorno graduale alla normalità. Sarà possibile spostarsi all’interno della propria Regione senza restrizioni e senza autocertificazione. Non sarà quindi più necessario giustificare i propri spostamenti purché si rispettino le norme anti-contagio. Alcuni dubbi rimangono però ancora irrisolti.

    Ad esempio una domanda che in molti si stanno ponendo riguarda gli spostamenti in macchina. È possibile andare in macchina con gli amici? E con più persone? Nei prossimi giorni il Governo con ogni probabilità risponderà a queste domande tramite le Faq che verranno pubblicate sul sito ufficiale, al momento però bisogna far fede alle linee guida utilizzate dal 4 maggio in poi.

    Andare in macchina dal 18 maggio, come?

    “Le auto possono essere utilizzate da più passeggeri solo se si rispetta la distanza minima di un metro. Questi limiti non valgono se i mezzi sono utilizzati solo da persone conviventi”. Questa line adottata finora e che non dovrebbe cambiare nemmeno dal 18 maggio, a meno di comunicazioni differenti in merito.

    Nonostante la possibilità di vedere amici e conoscenti a partire dal 18 maggio, infatti, il premier Conte ha ribadito la necessità di evitare assembramenti e rispettare il metro di distanza. Motivo per il quale è lecito credere che per gli spostamenti in macchina non cambierà molto rispetto a quanto indicato finora.

    Ricapitolando: si potrà viaggiare senza limiti con i propri conviventi, con cui è possibile spostarsi in macchina anche in gruppo. Il discorso cambia invece se si decide di viaggiare con amici e conoscenti: in quel caso è necessario rispettare il metro di distanza indicato da Conte per il quale sarà necessario sedersi in diagonale. Il passeggero, qualora fosse amico o conoscente, quindi sarebbe tenuto a sedersi sul sedile posteriore dalla parte opposta al guidatore. Motivo per cui, nel caso in cui la macchina non fosse molto spaziosa e omologata per viaggiare con un numero di persone superiore a 5, il numero massimo di persone che potrebbero salire in macchina (compreso il conducente) scenderebbe a due.