Home SPETTACOLO Francesca Neri e la malattia: “Troppo dolore, ho pensato al suicidio”

Francesca Neri e la malattia: “Troppo dolore, ho pensato al suicidio”

All’Italia lo ha rivelato il marito, Claudio Amendola: “Mia moglie Francesca fatica a condurre una vita normale per il dolore che le provoca la malattia”, ha detto l’attore a Verissimo. La moglie, Francesca Neri, è una stimata attrice, ma il dolore le ha tolto anche la possibilità di continuare a recitare. E nella sua autobiografia, Come carne viva, racconta come ha affrontato gli ultimi tre anni.

E’ durata tre anni la fase acuta, non ne sono fuori, non si guarisce: impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante”, ha detto Francesca Neri in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. E’ stato difficile, quasi impossibile, senza il marito Claudio probabilmente non ce l’avrebbe fatta: “Starmi accanto è stato impossibile. Volevo essere lasciata sola. Volevo proteggere Claudio e Rocco, mio figlio, altrimenti non ce l’avrei fatta nemmeno io”.

Poi la confessione più amara: “Ho accarezzato l’idea del suicidio”. Passava così le notti Francesca: su una chat di donne che pativa lo stesso dolore e giocando a burraco. Si è sentita meno sola solo quando è arrivato il lockdown.

Quasi in lacrime Claudio Amendola aveva raccontato la situazione della moglie: “Fa fatica, lotta e ha combattuto con se stessa, col suo corpo. La sua non è una malattia chiara, ha tuttavia una difficoltà nel vivere le sue giornate per via dei dolori fisici. Sta affrontando tutto con intelligenza e coraggio. Le sono stato accanto, certo. Era quello che dovevo fare, è stato il mio compito. Non è stato difficile, lo è stato molto più per lei”.