Golden Globe, candidature per il 2019

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Ai Golden Globe 2019 presenzierà Lady Gaga , sia in veste di attrice che di autrice del singolo Shallow, con il suo regista, Bradley Cooper per la loro pellicola A star is born, ennesimo remake di “è nata una stella”. Il film candidato ai Golden Globe vede  protagonista Jack è un musicista di fama, che fa sempre il sold-out, ma la notorietà e le sue qualità vengono offuscate nel bere e nella depressione; l’altra interpete, Ally, scrive canzoni ma le canta credendo che l’industria musicale possa accettare le sue melodie ma non la sua ‘non’ bella presenza. Cinque nomination ai Golden Globe per il lavoro che ha dato alla luce non una ma due stelle: Bradley Cooper al suo primo tentativo come regista e Lady Gaga nel primo vero ruolo da attrice. Alla prima tappa della stagione delle premiazioni a Hollywood la cantante riceve giudizi positivi e il suo film, commedia romantica piena di brani fatti apposta per lei, ottiene un buon piazzamento nelle candidature ai Golden Globe, i riconoscimenti della stampa internazionale che generalmente sono un termometro per gli Oscar. Ma A star is born è stato surclassato da Vice, il film sul vice Presidente Dick Cheney che ha il volto di Christian Bale e in uscita in Italia il 3 febbraio, che si è posizionato primo con sei nomination: miglior commedia, miglior protagonista, miglior sceneggiatura, miglior regista, miglior attrice non protagonista, Amy Adams e miglior attore non protagonista, Sam Rockwell che interpreta George W. Bush. Dietro a loro con cinque nomination si posizione La favorita di Yorgos Lanthimos con Olivia Colman, Rachel Weisz e Emma Stone(tutte e tre nominate) sul breve e complicato regno di Anna Stuart. Cinque nomine vanno anche per Green Book, tratto dalla storia del buttafuori di New York Tony Vallelonga, (Viggo Mortensen, candidato) che si presenta per un’ occupazione come autista di quello che sembra un medico, Doc Shirley (Mahershala Ali, ugualmente candidato) scopre non solo che è un pianista eccezionale, ma che è di colore. Purtroppo è da segnalare l’uscita di scena dell’Italiano ‘Dogman’ di Matteo Garrone dalla lista dei film stranier, dopo i numerosi riconoscimenti internazionali e la Palma d’oro a Cannes come miglior attore a Marcello Fonte.