Home TECNOLOGIA Instagram, col nuovo aggiornamento suggerimenti di persone che dovresti bloccare

Instagram, col nuovo aggiornamento suggerimenti di persone che dovresti bloccare

Ultimo aggiornamento 14:05

Instagram presto consiglierà gli account che dovresti bloccare come parte di un nuovo aggiornamento, secondo i rapporti.

Il codice nascosto all’interno dell’app suggerisce che saprà se hai bloccato qualcuno su Facebook e ti suggerisce di bloccarlo anche su Instagram.

Instagram è infatti di proprietà di Facebook e l’elenco di blocchi automatici potrebbe far parte del piano più ampio dell’azienda di unire le sue app.

Instagram inizierà a suggerire le persone che dovresti bloccare con un nuovo aggiornamento

La prossima funzionalità è stata individuata dal prolifico leaker Alessandro Paluzzi, che analizza il codice di app popolari per trovare a cosa stanno lavorando. “Instagram sta lavorando su una pagina in cui mostrerà i contatti suggeriti da bloccare“, ha dichiarato la settimana scorsa il guru della tecnologia.

Quella pagina mostrerà “i contatti che abbiamo bloccato su Facebook in modo da poterli bloccare anche qui“, ha aggiunto.

L’elenco degli account suggeriti si baserà sui dati dagli altri account sulle app di Facebook. Se hai bloccato qualcuno su Messenger, ad esempio, appariranno anche sul tuo elenco di blocchi suggerito su Instagram.

Presumibilmente, quella persona dovrà registrarsi su entrambi gli account utilizzando la stessa email o lo stesso nome utente per Instagram per capire che sono collegati.

Secondo Paluzzi, Instagram sta ancora sviluppando la funzionalità, e non è chiaro quando e se sarà disponibile per gli utenti. Ha detto che molto probabilmente Instagram aggiungerà elenchi di blocchi suggeriti una volta che l’integrazione dell’app con Messenger sarà implementata.

Facebook, che possiede WhatsApp e Instagram, lo scorso anno ha rivelato di voler combinare le sue app per social media in un unico servizio di messaggistica. Tuttavia, il titano della tecnologia della California non ha quasi mai menzionato lo schema da allora.

Il piano di Facebook di unire le sue app è stato rivelato lo scorso anno dal New York Times e successivamente confermato dal capo di Facebook Mark Zuckerberg.