Home SPORT CALCIO Lazio, Inzaghi: “Restiamo utili, Correa migliora”

Lazio, Inzaghi: “Restiamo utili, Correa migliora”

Ultimo aggiornamento 15:39

La Lazio corre, non si ferma più. E’ inciampata nel derby, ha ottenuto un solo punto dopo 11 vittorie consecutive, giocando una partita al di sotto delle sue possibilità. Ma si è rialzata subito. Per conferma chiedere alla Spal, sovrastata dalla marea biancoceleste che ne ha fatti 5 alla squadra di Semplici, spettatrice di una squadra che punta al massimo.

Nella partita di domani sera contro l’Hellas Verona valevole per il recupero per la 17a giornata i biancocelesti hanno l’opportunità di conquistare 3 punti d’oro che permetterebbero di scavalcare addirittura l’Inter per portarsi al secondo posto a meno 3 dalla Juventus. Un cammino incredibile che rischia di diventare storico.

Inzaghi: “Rimaniamo umili”

View this post on Instagram

🚂🚂🚂 . #CMonEagles 🦅

A post shared by S.S. Lazio (@official_sslazio) on

Simone Inzaghi alla viglia della sfida con l’Hellas Verona ha presentato la gara predicando calma: “Domani ci attende una partita molto importante: i tre punti sarebbero fondamentali per la nostra classifica. Mancano ancora 17 partite e dobbiamo continuare a ragionare gara dopo gara, è giusto vivere questo bel momento, ma sappiamo che ogni partita è difficile: non dobbiamo guardare ai tanti punti che abbiamo ottenuto finora. MI auguro che la squadra possa aver recuperato energie mentali e fisiche dopo l’incontro con la SPAL: ieri abbiamo effettuato una seduta di scarico, quella di oggi sarà il primo allenamento nel quale potrò valutare i miei ragazzi. Le vittorie, però, in questo senso, aiutano a recuperare”.

Sugli infortuni di Correa e Cataldi: “I due calciatori hanno problemi simili, abbiamo affrettati i loro rientri. Cataldi ieri ancora non stava molto bene, mentre Correa è a buon punto. Lo abbiamo tenuto una settimana in assoluto riposo, nei giorni successivi alla gara con l’Hellas Verona li valuteremo e decideremo se farli rientrare per il Parma o con l’Inter”, ha concluso Inzaghi.