Massimo Fugatti, il governatore trentino del Caroccio

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Il Trentino Alto Adige, così come sta accadendo in parte in tutto il Paese, sta decisamente cambiando rotta. La Lega di Matteo Salvini prevale sempre più maggiormente, scardinando quelle roccaforti della sinistra che per molto tempo hanno tenuto. Segno di un nuovo sentimento politico che sta alimentando gli elettori, per cui “il governo del cambiamento” che si è insediato a Roma, sta cambiando anche le regioni italiane. L’ultima è stata proprio il Sud-Tirol, che vedrà alla guida per la prima volta un alleato di destra, Massimo Fugatti, che ha sconfitto il governatore uscente Giorgio Tonini, appartenente ai dem. Ma la vittoria del Carroccio non è stata così omogenea, visto che nella provincia di Bolzano e nella parte tedesca della regione, prevale, seppur con minimo distacco, l’Svp, che però ha bisogno di voti di partiti italiani, se vuole ancora reggersi in piedi. Ma chi è Fugatti, futuro governatore del Trentino. 46 anni, Massimo Fugatti è sottosegretario alla Salute nell’attuale giunta Conte. Veneto, nasce a Bussolengo in provincia di Verona, ma dimora da diverso tempo ad Avio, in Trentino, con a carico due figli. Ha ottenuto la laurea in Scienze politiche all’università di Bologna e, subito dopo, ha cominciato ad esercitare la professione di commercialista. Si butta nella politica quando si trasferisce ad Avio, cominciando come Consigliere comunale, per compiere un ulteriore passo in avanti nel 2005, ottenendo il segretariato regionale della Lega Nord. Viene eletto deputato per la prima volta nel 2006 e una seconda nel 2008, lo stesso anno in cui viene anche nominato consigliere provinciale in Trentino, dimettendosi però dopo poche settimane per scegliere il Parlamento. Alle provinciali del 2013 è stato candidato governatore, appoggiato da un solo partito oltre alla Lega Nord, e non è stato eletto, ma è entrato in Consiglio, per dimettersi alla rielezione a deputato il 4 marzo scorso.L’avversario di Fugatti, Giorgio Tonini, è nato 59 anni fa a Roma, ma risiede a Trento, ed è sposato e ha sette figli. Laureato in filosofia a Roma, politico e giornalista, è stato tra i fondatori dei Cristiano Sociali nel 1993 e ha coordinato il movimento dal 1999 al 2002, per diventare poi nel 2000 membro della segreteria dei Ds, con Veltroni segretario. Viene eletto senatore una prima volta nel 2001 con l’Ulivo, una seconda nel 2006. Aderisce al Partito democratico a ottobre 2007 ed è uno dei dieci “saggi” che hanno scritto il manifesto del Pd, membro dell’esecutivo nazionale del partito fino alle politiche del 2008, quando viene eletto senatore per la terza volta, poi la quarta nel 2013. Non si è ricandidato a marzo di quest’anno.