Home TECNOLOGIA Privacy su Safari per iOS: le novità di iOS 14

Privacy su Safari per iOS: le novità di iOS 14

Ultimo aggiornamento 12:30

Safari su iPhone è il famoso browser di casa Apple, utilizzato da milioni di utenti della Mela. Ora che il nuovo firmware iOS è finalmente disponibile, potete fare il download di iOS 14 direttamente dal vostro iPhone o iPad. E la privacy su Safari è diventato il perno centrale delle nuove funzioni introdotte da Apple.

Apple lo aveva già annunciato alla WWDC Apple 2020 di Giugno: il nuovo iOS 14 punterà tutto sulla privacy e sicurezza per gli utenti Apple. Un’ottima notizia, considerando che viviamo nell’epoca dei “big data”: un mercato dove le nostre informazioni personali vengono raccolte e vendute per motivi commerciali.

Ciò significa che il browser Safari vuole diventare uno dei migliori browser per proteggere la privacy durante la navigazione su Internet. Dopotutto, ormai la maggior parte degli utenti usa quasi esclusivamente uno smartphone per navigare su Internet: sempre più dati personali vengono quindi affidati ai nostri smartphone. E il browser Safari, si pone lo scopo di proteggerli.

Nuovo Safari su iPhone per proteggere i dati personali

Tra le novità del firmware iOS spiccano sicuramente le funzioni privacy di Safari, che hanno l’obiettivo di proteggere le informazioni personali dell’utente durante la navigazione. Di norma, quando si tratta di proteggere la privacy su Internet e navigare protetti, molti utenti scelgono la sicurezza di una VPN.

Che cos’è una VPN? Si tratta di una rete privata virtuale, che grazie alla crittografia a 256 bit, tiene sempre al sicuro tutti i vostri dati durante la navigazione, l’uso dei Social, invio dei messaggi in chat o email di lavoro.

Le VPN sono utilissime per tenere al sicuro i dati personali sul proprio smartphone, proprio come afferma Harold Li, Vice Presidente di ExpressVPN, società leader del settore:

I Big Data sono uno dei rischi principali per la privacy. Raccogliendo mole così impressionante di dati da differenti fonti (come servizi o prodotti), risulta spesso possibile tracciare ogni tipo di informazione e identificare così le singole persone a cui appartengono questi dati.”

Anche Apple segue la stessa linea dura contro il mercato dei Big Data. Ecco perché il nuovo browser Safari di iOS 14  introduce il Tracking Report e il Resoconto Privacy Safari: potrete vedere tutti i cookies e tracker che Safari blocca su ogni sito che visitate online.

Inoltre, un browser sicuro come Safari protegge gli utenti anche quando usano Wi-Fi pubblici (come quelli di locali, negozi o hotel). Per difendere la privacy in rete quando si è connessi al Wi-Fi, iPhone e iPad forniranno indirizzi MAC (usati per identificare i singoli dispositivi) generati casualmente ad ogni connessione.

Password Manager per browser Safari e Permessi per il tracking

La privacy su Safari, così come la sicurezza, è destinata ad aumentare sempre di più grazie ai nuovi aggiornamenti del firmware iOS. Apple aveva già annunciato per esempio, che dal 1 Settembre il browser Safari avrebbe accettato solo siti in HTTPS, aumentando così la sicurezza di navigazione su Safari (il protocollo HTTPS assicura comunicazioni crittografate tra utente e server del sito visitato).

Tra le nuove impostazioni privacy di Safari, grazie al nuovo aggiornamento del firmware iOS 14, è stato introdotto anche il Password Manager. Già presente nelle versioni precedenti di iOS per aiutarci a ricordare le (tante) password dei nostri account online, da adesso avrà anche una nuova funzione per aumentare la sicurezza di Safari.

Il Password Manager vi avvertirà infatti quando le vostre password vengono rubate durante un “data breach”, ovvero un furto di dati personali ai danni di società di prodotti e servizi presso cui siete registrati con un account (ad esempio un servizio di streaming online o un provider di email).

Oltre a ciò, per proteggere la privacy su Safari e non solo, Apple ha introdotto l’autorizzazione al tracking per le app. Le applicazioni infatti, tendono a tracciare le nostre attività all’interno ed esterno delle app stesse. Ma grazie a iOS 14, tutte le app dovranno chiedere il permesso di tracciare gli utenti (e noi utenti, avremo ovviamente la possibilità di rifiutare).

Notifiche Clipboard iPhone per Safari & Login con Face ID/Touch ID

Già dalla beta del firmware iOS 14 avevano fatto scalpore alcune funzioni per la privacy di Safari e dell’iPhone in generale. Tra tutte le nuove notifiche per la Clipboard, che avevano scoperto oltre una cinquantina di app che leggevano la Clipboard iPhone (all’insaputa degli utenti).

La Clipboard è fondamentale per un browser come Safari: quando copiate un testo, url o immagine, tutto ciò va a finire dentro la Clipboard (una sorta di memoria temporanea). Applicazione come Safari, accedono alla Clipboard quando incolliamo qualcosa all’interno di Safari (ad esempio un link dentro la barra di ricerca di Safari).

Ci sono però anche app che accedono alla Clipboard senza una reale motivazione. D’ora in avanti però riceveremo sempre delle notifiche su schermo quando un’app leggerà la nostra Clipboard. Non solo, perché iPhone ci segnalerà anche quando un’app userà il nostro microfono o fotocamera (accendendo un led arancione o verde su schermo).

Per quanto riguarda invece la sicurezza del browser Safari, Apple ha introdotto la possibilità di usare Face ID e Touch ID per effettuare l’accesso ai propri account online mentre si utilizza il browser.

Ma le novità di iOS 14 sono davvero tante e non si limitano solo alle funzioni privacy di Safari. Ricordiamo che l’aggiornamento del firmware iOS è compatibile con tutti gli iPhone dal modello 6S in avanti o modelli iPad Pro, iPad (dalla 5° generazione), iPad Air (dalla 2° generazione) e iPad mini (dalla 4° generazione).