Home CRONACA CRONACA ITALIANA Rieti, dopo la lite arde vivo il marito uccidendolo

Rieti, dopo la lite arde vivo il marito uccidendolo

Ultimo aggiornamento 18:33

Certo, il giorno dopo della Giornata contro le violenza contro le donne, leggere una simile notizia fa accapponare la pelle ma, come vedremo, quando purtroppo la mente va in tilt c’è poco da fare.
Ieri sera da Campomoro, nel reatino, un uomo ha chiamato le forze dell’ordine locali denunciando che la moglie se ne era andata di casa portando con se uno dei due loro figli. Poco dopo lo stesso, richiamava per avvertire che la donna era tornata, dunque dall’altra parte del filo, sembrava l’epilogo – ‘apparentemente’ sereno – di una delle solite liti familiari, come purtroppo spesso capitano.
Purtroppo le cose non stavano proprio così. Intorno alle 22,30 infatti alcuni vicini della coppia hanno sentito delle urla provenire da quella casa e, dalla finestra, hanno visto il reverbero delle fiamme insieme al fumo. Immediato l’arrivo delle forze dell’ordine, dei vigli del fuoco e dei sanitari, ma ormai era troppo tardi: l’uomo era morto, arso vivo. A quanto sembra la donna approfittando che il marito si era messo a letto, gli ha prima rovesciato addosso una latta di benzina e poi ha appiccato il fuoco. L’immediata combustione ha però in parte ustionato anche la donna, piantonata in gravi condizioni all’ospedale Sant’Eugenio di Roma, con l’accusa di omicidio. Fortunatamente il rogo non ha coinvolto i due figli della coppia. Ora sta agli agenti ricostruire quanto accaduto…
Max