Home SPORT CALCIO Roma, Fonseca: “Farò turnover. Pastore? Sarà importante”

Roma, Fonseca: “Farò turnover. Pastore? Sarà importante”

Ultimo aggiornamento 15:11

Fonseca ha fissato l’obiettivo: “Vogliamo arrivare lontano in Europa League”. Traguardo lecito vista la rosa della squadra giallorossa, di certo complicato considerando la qualità delle avversarie. L’allenatore portoghese però, nella conferenza stampa che anticipa la gara con l’Istanbul Basaksehir, ha parlato dell’esordio nella competizione della sua squadra: “Questa è una competizione importante. In questa prima fase abbiamo l’obiettivo dichiarato di superare il girone e andare avanti. È una competizione che comprende squadre molto forti, è una competizione difficile, ma vogliamo andare il più lontano possibile. È una competizione alla quale partecipiamo con ambizione”.

Fonseca: “Farò dei cambiamenti”

Per far fronte ai numerosi impegni ravvicinati della Roma, Fonseca ricorrerà ad un turn over già nella gara di domani in Europa League: “Ovviamente comprenderete perfettamente che la prossima partita dopo l’impegno di Europa League sarà dopo appena un paio di giorni. Bisogna anche rispettare i tempi di recupero dei calciatori. A questo proposito, sto pensando di apportare alcuni cambiamenti alla squadra, ma sempre con la massima fiducia e con la consapevolezza che queste sono soluzioni valide e che ci danno ampia garanzia per raggiungere il nostro obiettivo, ovvero vincere questa partita. È impossibile per me dimenticare e non tenere conto dei prossimi impegni”.

Su Pastore: “Pastore è innanzitutto un giocatore di cui bisogna comprendere quello che è stato il suo recente passato. Viene da una stagione difficile caratterizzata da infortuni, ora sta tornando al meglio della propria condizione fisica. Detto questo, sappiamo tutti che è un giocatore di grande qualità, intelligente, tecnicamente speciale, che può risultare molto utile alla nostra squadra. La speranza è che possa stare anche bene dal punto di vista fisico, ma è sotto gli occhi di tutti che si tratta di un giocatore di grande livello. Dal primo giorno che sono arrivato qui, Pastore è stato un professionista esemplare, ha sempre lavorato con dedizione. Si è dimostrato un lavoratore, una persona onesta. Questi sono tutti motivi per i quali conto su di lui. Premesso che bisogna capire le circostanze un po’ particolari, ma è un giocatore speciale che può risultare molto utile”, ha concluso Fonseca.