Home POLITICA POLITICA ITALIANA Salvini a Lampedusa: “Gli ultimi focolai di coronavirus in Italia, grazie ai...

Salvini a Lampedusa: “Gli ultimi focolai di coronavirus in Italia, grazie ai migranti”

Ultimo aggiornamento 18:13

La politica dei porti aperti del governo è assolutamente criminale. Sono quadruplicati gli sbarchi rispetto all’anno scorso. In tempo di virus gli ultimi focolai sono tutti arrivati grazie a questa gente. La politica di questo governo è criminale”.

Non le manda certo a dire Matteo Salvini, parlando davanti agli abitanti di Lampedusa, dove si è recato stamane. Subito l’urlo di un cittadino: “Ben arrivato, pure la terra qui ti dà il voto” per un’accoglienza a dir poco festosa quella dedicata al leader del Carroccio, accolta da una sorta di ‘comitato’ formato da in primis da Angela Maraventano, Iex senatrice leghista (definita ‘la pasionaria di Lampedusa’), i sindaci leghisti, Matteo Francilia (di Furci Siculo), ed Anastasio Carrà (di Motta Sant’Anastasia), ed il segretario del Carroccio in Sicilia, Stefano Candiani.

La visita all’hotspot: oltre 500 le persone in più

Appena giunta nella bellissima isola, Salvini ha tenuto a far visita in casa alla signora Rosa Policardo, un’arzilla 90enne, ‘fan sfegata’ del leader leghista. “Ci siamo commossi entrambi” ha poi affermato uscendo dopo l’incontro.

Dopo, con l’eurodeputata Francesca Donala, Salvini si è poi recato all’hotspot di Lampedusa, dove ha avuto modo di constatare le condizioni della struttura. Con i circa 500 migranti giunti nelle ultime 24 ore, attualmente all’interno della struttura di contrada Imbriacola, ora vi sono ben 761 ospiti (rispetto ai 100 per la quale è stata strutturata), tra le quali 40 donne e 20 minori.

Max