Home ATTUALITÀ Salvini: “Caso Morisi? In un paese civile prima di condannare si aspetta...

    Salvini: “Caso Morisi? In un paese civile prima di condannare si aspetta l’esito della giustizia”

    LUCA MORISI RESPONSABILE COMUNICAZIONE DI MATTEO SALVINI

    “In un paese civile prima di sputtanare, condannare qualcuno si aspetta che sia la giustizia a fare il suo corso”. Così Matteo Salvini, a Telelombardia, difende l’amico Luca Morisi indagato per detenzione e cessione di droga. La testa della ‘Bestia’ di Salvini, il piano social per racimolare consensi via web, si è dimesso dalla Lega pochi giorni fa, dopo che la Procura di Verona lo ha iscritto su registro degli indagati.

    Uno dei primi a difenderlo è stato proprio Salvini, che ha ribadito la sua posizione a Telelombardia: “Luca è una bella persona, è un amico che conosco da una vita. Se ha sbagliato utilizzando personalmente sostanze che io combatto e combatterò finché campo. Sono disgustato dalla schifezza mediatica che condanna le persone senza che ci sia un giudice o un tribunale a farlo, prima che sia un giudice a provare qualsiasi cosa”.

    Ieri il leader leghista aveva scritto su Facebook: “Quando un amico sbaglia e commette un errore che non ti aspetti, e Luca ha fatto male a se stesso più che ad altri, prima ti arrabbi con lui, e di brutto. Ma poi gli allunghi la mano, per aiutarlo a rialzarsi. Amicizia e lealtà per me sono la Vita. In questa foto avevamo qualche anno e qualche chilo in meno, voglio rivederti presto con quel sorriso. Ti voglio bene amico mio, su di me potrai contare. Sempre”.