Home SPETTACOLO Cristina Chiabotto, perchè è sommersa dai debiti e deve vendere i suoi...

Cristina Chiabotto, perchè è sommersa dai debiti e deve vendere i suoi immobili

Ultimo aggiornamento 10:58

La televisione e il mondo dello spettacolo l’hanno sempre immortalata bella e sorridente. Protetta da un’aura di raggiante entusiasmo sembrava impossibile pensare ad una Cristina Chiabotto in grave crisi economica, ma questo è quanto emerge dalle ultime ricostruzioni e dalle dichiarazioni dei giudici.

L’ex miss Italia, infatti, ha accumulato un debito con il Fisco pari a 2,5 milioni di euro. Il motivo? Lo spiega il giudice: “La donna ha osservato un comportamento elusivo (non fraudolento) e di conseguenza ripreso a tassazione un reddito superiore rispetto a quello dichiarato”. Nessuna intenzione di ledere il patrimonio altri quindi, per questo la showgirl di 33 anni ha potuto avviare la procedura salva-suicidi, decretata per scongiurare atti estremi dei piccoli imprenditori e liberi professionisti soffocati dalla crisi debitoria.

Chiabotto, la vendita dei negozi per sanare il debito

Attraverso tale procedura Cristina Chiabotto ha pianificato una serie di cessioni per uscire dalla posizione scomoda e risanare i debiti. La showgirl dovrà infatti vendere i negozi di cui è comproprietaria, insieme alla sorella, e versare una parte della propria liquidità disponibile ogni anno nelle tasse dello Stato.

Un accumulo debitorio iniziato già nel periodo 2008-2013, quando la showgirl era già in difficoltà economiche, come emerso dalle indagini effettuate dall’Agenzia delle Entrate. Cristina Chiabotto, da poco sposata con l’imprenditore Marco Roscio, sarà ora costretta a vendere gli immobili di cui è proprietaria per sanare il debito con il Fisco pari a due milioni e mezzo di euro.