Home SPORT CALCIO Esultanza Dybala, perché il saluto militare ha generato scalpore

Esultanza Dybala, perché il saluto militare ha generato scalpore

Ultimo aggiornamento 10:31

L’ha decisa lui con una punizione irreale. Posizione defilata, tiro potentissimo, traiettoria impossibile. Dybala inventa, la Juve vince. E con i 3 punti con l’Atletico Madrid il primo posto del girone di Champions League è conquistato, permettendo così ai bianconeri di accedere al sorteggio con il vantaggio di incontrare le seconde degli altri gironi.

Non che questo implichi necessariamente un accoppiamento semplice, ma elimina di fatto la possibilità di incontrare altre corazzate che agli ottavi di finale sarebbe stato sconveniente incontrare. La Juve vince ancora, Sarri elogia Dybala e l’argentino si è ripreso il club bianconero dopo la passata (complicata) stagione).

Dybala: “Esultanza scherzosa”

View this post on Instagram

Te amo @orianasabatini ♥️

A post shared by Paulo Dybala (@paulodybala) on

Eppure anche in una serata magica c’è spazio per le polemiche, in questo caso relative all’esultanza della Joya. Dybala dopo aver segnato il gol capolavoro è infatti corso verso la panchina bianconera, emulando un saluto militare nei confronti di Demiral. Un gesto che ha riportato d’attualità la situazione turca e l’esultanza della nazionale, che ha dimostrato il suo appoggio alla nazione turca nell’offensiva contro i curdi.

Un gesto che ha fatto il giro del web e che ha oscurato l’altra esultanza dell’argentino, quella con lke dita sotto il mento per dimostrare il suo amore verso la fidanzata. Dybala, al termine della gara, ha spiegato il motivo del suo gesto: “Esultanza con Demiral? È perché scherzavamo nello spogliatoio quando erano uscite le sue foto col saluto militare ma non c’è nessun messaggio...”, ha concluso l’argentino.