Home POLITICA POLITICA ITALIANA Ex Ilva, Conte a Taranto: “Non ho soluzioni ma sono qui senza...

Ex Ilva, Conte a Taranto: “Non ho soluzioni ma sono qui senza maschere”

Ultimo aggiornamento 19:08

Con un’adesione quasi totalitaria nelle strutture ‘toccate’ dalla vicenda, e comunque alta nelle altre dell’imponente stabilimento siderurgico, oggi è andato in scena lo sciopero (durerà fino ala mezzanotte), degli operai tarantini dell’ex Ilva.
Un’agitazione legittima alla quale ha voluto far sentire la sua vicinanza il premier Conte, recatosi nella città pugliese, ha tenuto a ribadire, “per ascoltare tutti”, per poi ‘ammonire’ quanti si avvicinavano ponendogli domande, con il volto coperto: “Togli occhiali e cappuccio, io sono venuto qui senza la maschera, con la mia faccia”.
Appena giunto a Taranto il presidente del Consiglio è stato accolto da diversi operai e dai residenti del quartiere Tamburi – a ridosso dello stabilimento – he hanno agitato striscioni con su scritto: ‘Vogliamo vivere’, ‘Taranto libera’, e ‘Chiusura della fabbrica’.
Sebbene con amarezza, Conte ha spiegato loro: “Non ho la soluzione in tasca, in questo momento il dato di fatto è che Mittal restituisce la fabbrica Nei prossimi giorni vedremo come andrà la situazione“, ha tenuto a precisare, assicurando però di esser disponibile 24 ore no-stop, un gabinetto di crisi appositamente approntato – non ho pronta una soluzione – ha quindi aggiunto il premier – ma qualsiasi situazione può diventare anche una opportunità”
Max