Home SPETTACOLO GOSSIP Noemi dimagrita con il metodo Tabata: cos’è, quanti chili ha perso, FOTO

Noemi dimagrita con il metodo Tabata: cos’è, quanti chili ha perso, FOTO

Ultimo aggiornamento 13:06

La celebre cantante Noemi è dimagrita davvero molto, e ci è riuscita con il metodo Tabata: ecco cos’è questo programma, e quanto è dimagrita l’artista.

Il dato comunque è eloquente: la cantante è in smagliante forma: tonica e con molti chili in meno, tanto da incuriosire i tanti fan. La bella e simpatica 38enne giura: “sono io nella foto”.

Noemi dimagrita con il metodo Tabata: cos’è, quanti chili in meno

Noemi è dimagrita col metodo Tabata, e lo confessa apertamente. La cantante 38enne, all’anagrafe Veronica Scopelliti, ha postato uno scatto della sua prova costume per l’estate 2020 nel quale appare tonica e con diversi chili in meno.

“Giorni e giorni di faticosa ricerca mi hanno portato nella location perfetta per la prima foto a tema estate. Per il momento direi che la spiaggia può aspettare, nella vigna si sta troppo bene”.

I fan sono stupidi. “Ma non sei tu nella foto”, gli scrive un follower. L’artista invece replica: “Giuro che sono io” . La sua forma è ottima a quanto pare tramite un allenamento che trasforma il fisico.

Noemi segue un’alimentazione sana consigliata dal nutrizionista, ma con il metodo Tabata ha raggiunto risultati ottimi durante la quarantena. Questo tipo di training, chiamato anche Guerrilla cardio, è una forma molto intensa di workout cardiovascolare anaerobico in Interval training.

Il metodo Tabata è stato ideato negli anni ’90 dall’omonimo scienziato giapponese, E’ un allenamento HIIT intervallato ad alta intensità pensato per chi vuole dimagrire bruciando grassi e migliorare la propria resistenza.

Dura pochi minuti ma ti fa arrivare ai limiti, quindi non è adatto per chi è in forte sovrappeso, chi ha problemi cardiaci e altre patologie e chi non ha mai fatto sport.

E’ l’ideale per perdere b, dato che stimola il metabolismo e fa bruciare più grassi. Il corpo lavora alla massima velocità per 20 secondi, seguiti da 10 secondi di pausa: in soli 4 minuti si eseguono otto intervalli per 5 giorni a settimana e i risultati, a quanto sembra, arrivano. Almeno per Noemi.