Roma, la programmazione degli eventi al Macro

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Sempre ricca la programmazione del Macro Asilo di via Nizza, con tutte le proposte ad ingresso gratuito. Tra i tantissimi appuntamenti in programma: venerdì 30 novembre (ore 10.30-19) inaugurerà il convegno You Come. We’ll Show You What We Do. Storie e pratiche della Contact Improvisation, a cura di AIRDanza – Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza in collaborazione con aCD – association Chercheurs en Danse (il convegno proseguirà sabato 1 dicembre ore 10-13/14-18 e domenica 2 dicembre ore 10-20). Ancora venerdì 30 novembre alle 17 Michele Dantini svolgerà la lectio magistralis Continuità/Discontinuità. Arte e politica in Italia tra fascismo e Repubblica. Sabato 1 dicembre alle 12 è in programma l’incontro con Paolo Albani Falsificatori doc: da Leopardi a Bolaño passando per il Conte di Fortsas, dedicato ai falsi che hanno costellato la storia della letteratura, intesi come opere d’arte. Alle 18 lectio magistralis di Paul Werner Elogio del vandalismo. Domenica 2 dicembre alle 16 Grégoire Mayor svolgerà la lectio magistralis L’impermanenza delle cose e la permanenza degli interrogativi. Riflessioni sull’allestimento delle collezioni etnografiche del Museo di Etnografia di Neuchâtel. Alle 17 nell’ambito della III edizione della rassegna Female Touch – Il tocco femminile nel cinema, proiezione del film-documentario “Arrivederci Saigon” di Wilma Labate al quale seguirà l’incontro con la regista. Martedì 4 dicembre alle 10 presentazione del libro Anche Superman era un rifugiato (Piemme, 2018), con la partecipazione di Carlotta Sami, Igiaba Scego, Cecilia D’Elia, Caterina Boca. Nella stessa giornata (ore 10-13 / 14-19) si svolgerà il convegno Oggi L’Europa, a cura della Fondazione CRS-Archivio Pietro Ingrao con Alberto Olivetti, Maria Luisa Boccia, Mario Dogliani, Pasqualina Napoletano, Nicola Genga, Michele Prospero, Ida Dominijanni. Giovedì 6 dicembre alle 16 incontro KindNess. L’evidenza invisibile con l’artista Olivia Mae Pendergast che, per la prima volta in Italia, racconterà la sua esperienza con la comunità femminile nei sobborghi più poveri e sovraffollati di Nairobi. Durante l’incontro proiezione in anteprima assoluta di “Olivia Pendergast – RELATE” di Natasha Sweeney (2018) e presentazione del catalogo della prima mostra in Italia di Olivia Mae Pendergast, a cura di Daniele Garritano. Info www.museomacro.it