Viadotti A25, Toninelli: ‘’Rinegozieremo accordi con Strada dei Parchi’’

    Ultimo aggiornamento 00:00

    “Rinegoziamo gli accordi con Strada dei Parchi, poiché rinegoziamo con tutti i concessionari”. Il ministro Danilo Toninelli lo ha detto alla fine di un “blitz” condotto sotto i pilastri a rischio dell’A25, a Bugnara. L’ispezione è avvenuta sotto i pilastri più malconci: il ministro ha ribadito la ferma volontà del governo di rivedere tutti i contratti che i precedenti governi hanno stipulato con “i signori dell’asfalto”, compresi gli attuali dirigenti della Strada dei Parchi.

    I “signori dell’asfalto – ha detto il ministro – guadagneranno molto meno, gli accordi incestuosi con la vecchia politica sono finiti”. Toninelli ha poi parlato dei “difetti” dei suoi predecessori che, dopo aver firmato gli accordi con i concessionari, hanno dimenticato di renderli rispettati. “I Lupi, i Del Rio, sono quelli che hanno detto per legge: prendi i pedaggi e hai tutta la responsabilità sullo stato delle autostrade”.

    Sulla Strada dei Parchi, è arrivato qualche settimana fa, dopo la tragedia del viadotto Morandi a Genova, l’allarme del manager: “Abbiamo bisogno di interventi straordinari, ma lo stato non rilascia i fondi, se la terra trema”.