Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS “Chiudere le scuole? Mai, semmai le palestre. Smart working e regolare il...

“Chiudere le scuole? Mai, semmai le palestre. Smart working e regolare il trasporto pubblico”, avverte Ricciardi

Ultimo aggiornamento 17:37

Contrariamente ai suoi colleghi del Cts che, come abbiamo scritto, al momento negano di aver spinto sul governo affinché inasprisca le misure anti-Covid, il consigliere del ministro della Salute (ed ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma), Walter Ricciardi, è invece dell’idea che bisogna “prendere decisioni importanti e urgenti: alcune regioni sono ai limiti della sostenibilità. Occorre potenziare lo smartworking, da attuare sempre ove possibile, e tenere aperte le scuole, chiudendo le attività non essenziali come palestre e circoli“.

Ricciardi: “Nelle regioni con l’Rt sopra 1 intervenire subito, anche con misure drastiche”

Del resto a Ricciardi non servono ulteriori ‘prove’, dopo l’impressionante recrudescenza dei nuovi contagi, “la strada e chiara”, e cita gli altri paesi europei dove si è addirittura ricorso al ‘coprifuoco’. D’altronde, spiega l’esperto, “Penso a Lombardia, Campania, ma anche Lazio, Puglia, Piemonte: dove gli indici di contagio sono nettamente superiori a 1 occorre intervenire, altrimenti c’è il rischio che la situazione sfugga di mano”.

Ricciardi: “Vanno chiuse le attività non essenziali ed intervenire sul trasporto pubblico”

Tuttavia Ricciardi non condivide l’ordinanza di De Luca che, fino al 30 ottobre, terrà chiuse le scuole: “questa è una decisione scientificamente non motivata – incalza – Vanno chiuse, piuttosto, le attività non essenziali per interrompere la corsa del virus”. Piuttosto l’esperto ai trasporti pubblici locali, rispetto ai quali “c’è un forte ritardo: non è stato fatto nulla. Se non è possibile intensificare le corse, vanno scaglionati gli ingressi a scuola”.

Ricciardi: “Mascherina sempre e ovunque. E le scuole rimangano aperte”

Ad ogni modo, raccomanda infine Ricciardi, “è bene ricordare che la mascherina va portata sempre. A mio modo di pensare anche a scuola e anche in classe” ma, tiene a sottolineare, questo “è un mio parere personale”. In ogni caso, conclude, “le scuole devono restare aperte”.

Max